Porto-Roma, l’UEFA apre un procedimento disciplinare contro le due squadre

Porto-Roma, l’UEFA apre un procedimento disciplinare contro le due squadre
© foto www.imagephotoagency.it

L’UEFA ha aperto un procedimento disciplinare contro Porto e Roma dopo la sfida di ritorno degli ottavi di finale di Champions League.

L’UEFA ha deciso di aprire un procedimento disciplinare contro Porto e Roma dopo la gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League disputato all’Estadio do Dragão. Porto-Roma: il massimo organismo calcistico europeo ha contestato al club lusitano uno striscione non consentito esposto dai tifosi, l’utilizzo di materiale pirotecnico da parte degli stessi, il blocco delle scale dello stadio e in generale un’organizzazione non ottimale dell’evento.

Per quanto riguarda la Roma, l’apertura dell’inchiesta è legata al comportamento dei suoi sostenitori, accusati di «atti di danneggiamento». Porto-Roma: le presunte violazioni saranno discusse dalla Commissione Etica e Disciplinare dell’UEFA il prossimo 28 marzo, giorno in cui dunque si conoscerà l’eventuale sanzione a carico del club capitolino, uscito dalla Champions League in seguito alla sconfitta per 2-1 maturata a Oporto.

PANUCCI: «IO ALLA ROMA? NESSUNA CHIAMATA AL CLUB, RANIERI PUÒ ESSERE L’UOMO GIUSTO»