Come vedere Portogallo-Spagna in streaming e in diretta tv

fernando santos portogallo-italia
© foto www.imagephotoagency.it

Portogallo-Spagna, sfida clou del Gruppo B dei Mondiali di Russia 2018: le info per vedere la partita in streaming e in diretta tv

Per il Gruppo B dei Mondiali di Russia 2018 va in scena l’attesa sfida Portogallo-Spagna. Le due squadre si affrontano venerdì 15 giugno alle ore 20 allo Stadio Olimpico Fišt di Sochi. Nelle previsioni della vigilia, Portogallo e Spagna sono le assolute favorite del loro raggruppamento, comprendente anche Marocco e Iran. Le due Nazionali, divise da una storica rivalità, arrivano all’appuntamento con stati d’animo diversi: il Portogallo campione d’Europa cerca importanti conferme, mentre l’ambiente spagnolo è scosso dal fresco cambio di ct a pochi giorni dall’inizio dei Mondiali. Sulla panchina delle ‘Furie Rosse’, dopo il clamoroso esonero di Julen Lopetegui (accordatosi col Real Madrid per la prossima stagione), è arrivato l’ex direttore sportivo della Federazione spagnola, Fernando Hierro.

Portogallo-Spagna potrà essere seguita in diretta tv esclusiva su Canale 5 e su Mediaset Extra (canale 34 del digitale terrestre), qui con il commento della Gialappa’s Band. L’attesa sfida del Gruppo B potrà essere vista anche in streaming gratis sul sito mediaset.it. La cronaca in diretta della gara sarà poi trasmessa anche in radio sulle frequenze di Rai Radio 1. Inoltre, gli aggiornamenti di Portogallo-Spagna saranno disponibili su Calcio News 24 con la diretta live con ampio pre-partita e approfondimenti prima, durante e dopo la gara. Clicca qui per seguire la diretta del match: PORTOGALLO-SPAGNA-LIVE

Portogallo-Spagna, probabili formazioni

Portogallo: il ct Fernando Santos è orientato a confermare il rodato sistema di gioco 4-4-2; davanti al portiere titolare Rui Patricio, probabile spazio a Guerreiro, Fonte, Pepe e Cedric in linea di difesa. A centrocampo sono pronti Bernardo Silva, Moutinho, Carvalho e Joao Mario; in attacco ecco Guedes con Cristiano Ronaldo.

PORTOGALLO (4-4-2): Rui Patricio; Guerreiro, Fonte, Pepe, Cedric; Bernardo Silva, Moutinho, Carvalho, Joao Mario; Cristiano Ronaldo, Guedes.

Spagna: il neo ct Fernando Hierro dovrebbe proporre un 4-3-3 già visto in precedenti gare della selezione spagnola; tra i pali è pronto De Gea, in difesa i titolari dovrebbero essere Jordi Alba, Ramos, Piqué e Nacho. Centrocampo di qualità con Busquets, Thiago Alcantara e Iniesta; in attacco, ai fianchi di Diego Costa, sono pronti Isco e David Silva.

SPAGNA (4-3-3): De Gea; Jordi Alba, Ramos, Piqué, Nacho; Busquets, Thiago Alcantara, Iniesta; Isco, David Silva; Diego Costa.

Portogallo-Spagna, curiosità e statistiche

I precedenti tra Portogallo e Spagna sono 35: bilancio di 6 vittorie portoghesi, 12 pareggi e 17 successi spagnoli. L’ultima sfida tra le due selezioni risale al 2012: in semifinale degli Europei (giocata in Ucraina), vittoria spagnola dopo i calci di rigore (0-0 dopo i tempi supplementari).

Portogallo e Spagna tornano ad affrontarsi in un Mondiale dopo otto anni: nel 2010, in Sudafrica, agli ottavi di finale, vittoria spagnola per 1-0 (rete di Villa). L’ultima vittoria del Portogallo sulla Spagna risale al novembre 2010: in amichevole, a Lisbona, i lusitani superarono le ‘Furie Rosse’ per 4-0. L’ultimo successo portoghese sulla Spagna in una gara ufficiale è invece datato giugno 2004: nel primo turno degli Europei giocati in casa, vittoria lusitana sulla Spagna per 1-0 (rete di Nuno Gomes).

Il Portogallo, in ambito internazionale, vanta la vittoria di un Europeo, nella competizione francese del 2016; più ricca la bacheca della Spagna, con la vittoria di tre campionati europei (1964, 2008, 2012) e una Coppa del Mondo (2010).

Portogallo-Spagna, l’arbitro della partita

Portogallo-Spagna sarà diretta dall’arbitro italiano Gianluca Rocchi. Gli assistenti saranno Di Liberatore e Tonolini; il quarto ufficiale designato è il giapponese Sato.