Raiola ne ha per tutti: «Balotelli il più forte. Critiche a Insigne? Andassero a…»

raiola
© foto www.imagephotoagency.it

L’intervista odierna del procuratore Mino Raiola, che parla anche del trattamento ricevuto da Donnarumma e stila la sua griglia di partenza per lo Scudetto

Mino Raiola ha parlato di tutto e di più nell’intervento-fiume ai microfoni di Radio CRC durante la trasmissione ‘Si Gonfia la rete‘. A partire dalle sue predizioni in merito al campionato di Serie A 2017/2018: «Serie A? La Juventus è una grande squadra, ma anche il Napoli e la Roma. I giallorossi possono sorprendere mentre le milanesi hanno fatto scelte che non condivido. Nel Milan non c’è ancora una punta, ma mi aspetto di vederli tutti in campo. Con De Laurentiis ho un rapporto d’amicizia, io rispetto tutto quello che ha fatto, ma si esprime un po’ strano a volte, ma siamo in due. Sarri è un grande allenatore, penso sia il suo ultimo anno a Napoli, ci sono molte squadre che lo vogliono».

Raiola ne ha per tutti: «Balotelli il più forte. Critiche a Insigne? Andassero a…»

Ritorna, poi, sulla vicenda Donnarumma il noto procuratore: «Su Donnarumma voglio chiarire: tutti dovrebbero chiedere scusa al ragazzo. All’estero tutto questo non accade. Tutti hanno giudicato male Donnarumma ma è rimasto. Noi non abbiamo chiesto la fascia da capitano: ce l’hanno offerta». Infine, una chiosa sulle polemiche in merito alla disfatta azzurra contro l’Italia: «La numero 10 ad Insigne? Andassero a quel paese: se la indossa è perché la merita . Lui e Verratti non sono inferiori a Isco o Asensio, è stata la tattica contro la Spagna ad esser stata ridicola. Ogni settimana Insigne fa vedere chi è. Se si ha un materiale umano a disposizione c’è bisogna di adeguarsi. Il tecnico deve adeguarsi. In Italia Balotelli è la punta più forte che abbiamo e nessuno può togliermelo dalla testa».