Juventus, 4 motivi per credere alla rimonta sul Real Madrid

higuain dybala juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Domani sera si giocherà Real Madrid-Juventus, il ritorno degli ottavi di Champions League, ecco quattro motivi per cui i bianconeri devono credere alla rimonta

Real Madrid-Juventus sarà sicuramente una gara spettacolare. I bianconeri sono chiamati alla difficile impresa di rimontare il pesante risultato dell’andata. Per fare questo «servirà un po’ di sana follia» come ha dichiarato Giorgio Chiellini. Ci sono però altri quattro motivi in cui credere per cercare di realizzare l’impresa.  Il primo riguarda i problemi difensivi dei blancos. Mancheranno infatti Sergio Ramos, Nacho Fernandez e Vallejo. Pertanto Zidane sarà costretto ad adattare Casemiro come centrale e ad inserire Kovacic al suo posto a centrocampo, indebolendo così entrambi i reparti. Ci sarebbe anche da considerare che il Real ha già giocato due partite con Casemiro difensore, e le ha perse entrambe con due reti di scarto.

Il secondo indizio invece trova fondamento nelle scelte di Massimiliano Allegri. Infatti, se l’allenatore toscano non avesse ancora un barlume di speranza accesa perché avrebbe fatto riposare buona parte dei titolari a Benevento. Evidentemente Max ci crede e si giocherà le sue carte fino all’ultimo minuto. Poi c’è da considerare la squalifica di Dybala. E’ vero la Juventus perderà il suo trascinatore, ma questo potrebbe fornire una spinta in più ai suoi compagni. Inoltre i bianconeri  hanno cambiato la loro stagione con il passaggio al 4-3-3 quando l’argentino era infortunato, e chissà che il ritorno al vecchio modulo non possa giocare un fattore determinante domani sera al Santiago Bernabeu.

Infine tutti i tifosi juventini possono affidarsi ad un po’ di sana statistica. E’ vero infatti che su 221 precedenti in cui una squadra si è trovata a ribaltare uno 0-3 subito in casa per 220 volte quella stessa squadra ha fallito l’obiettivo. Tuttavia la legge dei grandi numeri esiste per essere smentita, e chi meglio di Higuain e compagni per farlo. Domani sera sarà una partita difficilissima, ma se la Juventus giocherà senza pressioni e con quella spregiudicatezza data dalla situazione disperata, gli uomini di Allegri potrebbero scrivere una pagina di storia del calcio che avrebbe un qualcosa di epico.