Roma, Di Francesco: «Kolarov professionista serio, grande gesto»

Roma, Di Francesco: «Kolarov professionista serio, grande gesto»
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco sottolinea il comportamento del serbo e sprona le punte: «Voglio che arrivino in doppia cifra».

Bella serata per la Roma al Bentegodi: i giallorossi hanno travolto al Bentegodi il Chievo di Di Carlo, imponendosi 3-0 e alimentando le proprie ambizioni di un piazzamento Champions in campionato. Visibilmente soddisfatto a fine partita il tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco, intervenuto ai microfoni di “Sky Sport”. «Siamo partiti bene, – l’analisi dell’allenatore pescarese – subendo per poco la pressione del Chievo e trovando i due gol che hanno aperto la partita. Nel secondo tempo siamo rientrati bene in campo, abbiamo chiuso la partita presto. Potevamo fare qualche gol in più, ma speriamo di esserceli tenuti per la partita di martedì contro il Porto».

Grandi elogi per Aleksandar Kolarov, autore di un inchino verso la curva dopo la rete del tris: «Credo che abbia fatto un grande gesto, – ha sostenuto Di Francesco – come per chiedere scusa ai tifosi per quello che è accaduto. Kolarov è un professionista serio, per un mese ha giocato con delle infiltrazioni delle partite importanti perchè la squadra aveva bisogno. A volte si può dire qualcosa di troppo, ma Kolarov non può essere discusso dal punto di vista del calciatore e dell’uomo».

Arriva poi una precisazione sulle gerarchie fra i portieri: «Sono contento della freddezza e della presenza di Mirante in porta. – ha premesso Di Francesco – Sono sereno quando gioca Antonio, ma il titolare è Olsen. Per martedì però è più probabile il recupero di Manolas piuttosto che quello di Olsen». Al tecnico giallorosso è piaciuta anche la prestazione dei suoi attaccanti: «Voglio che i miei attaccanti arrivino in doppia cifra. – ha affermato – Mi fa piacere comunque la circostanza che siamo una sorta di cooperativa del goal. Dzeko ha giocato benissimo ed avrebbe meritato anche qualche goal in più». Infine sul problema fisico occorso a Schick. «Patrik ha un fastidio al flessore, – ha spiegato l’allenatore della Roma – ma non penso che sia una cosa seria».

DZEKO RITROVA IL GOL E TRASCINA LA ROMA: «I TIFOSI SONO IL NOSTRO 12° UOMO»