Roma, Di Francesco vuole di più: «Dobbiamo registrare il tiro in difesa»

Roma, Di Francesco vuole di più: «Dobbiamo registrare il tiro in difesa»
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico della Roma, Di Francesco, è contento a metà per la vittoria sul Frosinone: «Preferisco un modo differente di arrivare ai 3 punti».

Vittoria in chiaroscuro per la Roma di Eusebio Di Francesco nel derby laziale contro il Frosinone, nel quale i giallorossi hanno alternato gravi errori difensivi a belle giocate in fase offensiva. Il tecnico giallorosso, intervenuto nel post gara ai microfoni di “DAZN” e “Sky Sport”, ha provato a fare un’analisi lucida della partita. «Preferisco un modo differente di arrivare ai tre punti, – ha ammesso il tecnico giallorosso – le condizioni del campo e il vento hanno influito. Abbiamo fatto tanti errori ma abbiamo voluto vincerla fino alla fine. Ora mi auguro che giocheremo bene per 90′».

Quindi sugli errori commessi: «Il secondo gol è arrivato perché abbiamo letto male una situazione con De Rossi. – ha sostenuto – La partita bisognava chiuderla, non gestirla. Abbiamo la capacità di fare sempre gol, ma anche di prenderne molti. Non dipende dal sistema di gioco, ma dall’atteggiamento. Dobbiamo migliorare diverse situazioni di gioco. Oggi siamo stati giustificati in parte dal campo e dall’eccessivo vento».

Note di merito per Edin Dzeko e Lorenzo Pellegrini: «Edin ha trascinato la squadra, – ha sottolineato Di Francesco – si è abbassato a difendere in area di rigore. Lo deve fare sempre. Quest’anno non ha segnato tanti gol, noi abbiamo una cooperativa del gol, ma preferisco che Dzeko ne faccia tanti perché ha caratteristiche importanti. Per quanto riguarda Lorenzo lo sto alternando da trequartista a mezzala, è diverso da Zaniolo. Nel secondo tempo è stato un po’ lezioso anche lui e mi ha fatto arrabbiare. Poi ha subito un fallo che l’arbitro non ha visto. È un centrocampista completo». 

Inevitabile una domanda sulla “papera” di Olsen nel primo gol del Frosinone: «Sicuramente il vento non lo ha aiutato. – ha dichiarato l’allenatore giallorosso – Secondo me ha anticipato un po’ il tuffo. La parata successiva l’ha fatta tecnicamente bellissima. Sapevamo che loro avevano degli ottimi tiratori». Lo sguardo va infine al derby capitolino: «Stasera ho cercato di alternare giocatori non tanto per risparmiarli per il derby, ma solamente perché volevo a tutti i costi una vittoria – ha spiegato Di Francesco – e volevo in campo solamente giocatori più freschi rispetto agli altri. Prendiamo troppi gol, Non conta il minuto, dobbiamo risolvere questo problema. Dobbiamo registrare subito il tiro perché sabato abbiamo la Lazio che non ti concede il minino errore».

FROSINONE-ROMA 2-3: PAGELLE E TABELLINO