Connettiti con noi

Roma News

Roma, Dzeko tra mal di pancia e addii mancati: le tappe delle crisi del bosniaco

Pubblicato

su

Dzeko

Tra Dzeko e la Roma c’è stato un rapporto di amore e odio: ecco le tappe delle crisi dell’attaccante giallorosso

Amore e odio. È questa la sintesi del rapporto tra la Roma ed Edin Dzeko. Tra l’attaccante e il club giallorosso sono state diverse le frizioni nel corso degli anni, ultima quella recente a seguito della lite con Paulo Fonseca dopo la pesante eliminazione in Coppa Italia contro lo Spezia. Il futuro del bosniaco sembra così, ancora una volta, lontano dalla Capitale in una ultima settimana di calciomercato che si prospetta incandescente sia per Dzeko che per Tiago Pianto.

LE TAPPE DELLE CRISI – I mal di pancia dell’ariete bosniaco sono cominciati nel 2018, quando nel mercato di gennaio era a un passo l’accordo tra la Roma e il Chelsea per la cessione dell’attaccante. Nella trattativa che comprendeva anche Emerson Palmieri, solo il terzino si trasferì a Londra mentre il passaggio di Dzeko si bloccò a pochi passo dal traguardo. Trascorso esattamente un anno e l’ex Manchester City questa volta era praticamente in procinto di vestire la maglia dell’Inter. Nell’estate 2018, poi, il bosniaco accettò il rinnovo con la Roma e la fascia di capitano restando nella Capitale. Prima della recente crisi, anche lo scorso settembre Dzeko era ormai un calciatore della Juventus; tanto da aver anche svuotato l’armadietto e acquistato il biglietto per volare a Torino. La trattativa saltò a causa del mancato accordo dei giallorossi con Milik che doveva ereditarne maglia e ruolo. La telenovela si arricchisce con l’ennesimo capitolo, che questa sia la volta buona per l’addio di Dzeko alla Roma?

Advertisement