Connettiti con noi

Hanno Detto

Roma, Oliveira si presenta: «Non vedo l’ora di vivere l’ambiente giallorosso»

Pubblicato

su

Sergio Oliveira
Ascolta la versione audio dell'articolo

Il neo centrocampista della Roma Sergio Oliveira si presenta ai suoi nuovi tifosi, le parole del portoghese

Sergio Oliveira ha parlato ai canali ufficiali della Roma e si è presentato ai suoi nuovi tifosi. Le sue parole:

SENSAZIONI«È fantastico essere in questo grande club. Sono stato accolto nel migliore dei modi e per questo ringrazio tutti. Le sensazioni sono spettacolari e spero di poter dare il mio contributo alla squadra».

SCELTA ROMA«Perché ha sempre dimostrato molto interesse nell’avermi qui, sia con il mister e sia Tiago Pinto. Credo di poter aiutare la Roma, così come i miei compagni potranno aiutare me a crescere. Per questo motivo, credo che sia il club giusto per me».

TIAGO PINTO«Mi ha detto che, essendo un giocatore abituato a vincere, avrei dovuto portare e trasmettere a questo ambiente la mia mentalità vincente. Vengo da un club in cui perdere è proibito. L’obiettivo è crescere come mentalità e ambizione. Il mister e Tiago Pinto vogliono che io porti questo alla squadra, assieme alle mie qualità tecniche e tattiche».

CARATTERISTICHE«Sono un centrocampista intenso, box to box, con buone doti di finalizzazione in area di rigore, a cui piace anche tirare i calci piazzati. Sono un centrocampista che vuole sentirsi utile alla squadra».

CALCIO ITALIANO«Ho sempre desiderato di giocare in Serie A fin da quando ero bambino e questa è la realizzazione di un sogno. Mi aspetto sicuramente un campionato difficile, molto competitivo, con grandi squadre, molto tattico e intenso fisicamente. Sarà un’esperienza difficile, ma molto bella e stimolante».

OBIETTIVI«Sempre aiutare la squadra. A livello personale deve essere lo stesso di quello collettivo, perché attraverso questo traguardo si possono raggiungere quelli personali».

TIFOSI«Dico loro di continuare a sostenere la squadra in ogni momento, nel bene e nel male. Credere fermamente che le cose andranno meglio. Non vedo l’ora di vivere l’ambiente della Roma in prima persona».