Rugani e le panchine: ferocia da ritrovare per convincere Allegri

© foto www.imagephotoagency.it

Daniele Rugani, prime cinque partite da titolare in campionato con la Juventus. Poi solo panchine: 0 minuti in campo nelle ultime 4 gare stagionali

C’è un caso nella difesa Juventus riguardante Daniele Rugani? Il giovane difensore lucchese deve nuovamente convincere il tecnico Massimiliano Allegri per una maglia da titolare. Domani c’è la sfida di Champions League contro lo Sporting Lisbona e potrebbe esserci la terza bocciatura di fila in Europa per l’ex centrale dell’Empoli. Che sta vivendo una fase altalenante della sua nuova stagione in bianconero. Dapprima cinque partite di fila da titolare in campionato. Poi, dal derby di Torino, il difensore non ha più messo piede in campo.

Nelle gare clou della stagione giocate fin qui dalla Juventus, Rugani è stato spesso relegato in panchina: è accaduto in finale di Supercoppa Italiana contro la Lazio e nel primo match del girone di Champions League contro il Barcellona. Rugani si è fermato al 20 settembre, ultima sua apparizione in campo contro la Fiorentina per uno striminzito 1-0. Da lì in poi le gare contro Torino, Olympiakos, Atalanta e Lazio sono state un continuum per il centrale: sempre in panchina, zero minuti in campo.  Non è ancora tempo di eclissarsi, tuttavia, come riporta Tuttosport, serve una ritrovata ferocia per convincere Allegri a schierarlo nuovamente in campo.