Sarri: «Amo Napoli, nonostante De Laurentiis. Juve senza rivali. Higuain rimpianto»

sarri chelsea napoli
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Chelsea, Maurizio Sarri, ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport. Ecco le sue dichiarazioni

Parla Maurizio Sarri. L’allenatore del Chelsea è tornato a dire la sua sul campionato italiano, naturalmente sul Napoli e Aurelio De Laurentiis, sulla Juve e su molto altro ancora. Il tecnico non ha voluto alle accuse del presidente («Aveva altri 2 anni di contratto, avrei potuto trattenerlo ma a un certo punto era diventata solo una questione di danaro. Le dichiarazioni d’amore alla città? Io ci avevo creduto creduto ma poi mi sono domandato: se mi stesse usando come sponda?»): «Anche se vedo che De Laurentiis continua a riversarmi parole di ogni tipo, chiudiamo qui questo discorso. Io amerò Napoli e i tifosi del Napoli per tutta la vita. E so cosa pensano di me, come lo pensano e quando lo pensano. Sempre. Il nostro è un amore indissolubile, eterno».

Il tecnico del Chelsea ha poi parlato della corsa allo Scudetto: «La Juventus non ha rivali ma quando lo dicevo io tutti credevano che volessi portare acqua dalla mia parte e invece non era così. Anche oggi sono già in fuga e quest’anno possono vincere anche la Champions, li vedo tra i favoriti insieme al Manchester City». Sarri ha elogiato Insigneè il miglior calciatore italiano, era solo questione di tempo») e anche il suo pupillo Gonzalo Higuain: «E’ andato via da Napoli presto, c’erano le condizioni per vincere: Se fosse rimasto anche la stagione successiva…il rimpianto resterà».