Il Sassuolo esorcizza il Diavolo e sogna l’Europa

© foto www.imagephotoagency.it

Il racconto di Sassuolo – Milan match valido per la giornata numero 28 di serie A

Si è conclusa la sfida del Mapei Stadium di Reggio Emilia tra Sassuolo e Milan valida per la 28esima giornata di serie A. Di Francesco ha potuto contare su tutto il suo organico eccezion fatta per Laribi, infortunato, e ha schierato la formazione tipo che tanto bene ha fatto nelle ultime giornate con il tridente offensivo formato da Berardi, Defrel e Sansone, con il rientro in mediana, dopo la squalifica, di Missiroli, e con la consueta difesa a 4 composta da Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi e Peluso. Mihajlovic ha confermato il 4-4-2 con De Sciglio per lo squalificato Abate, Alex e Zapata al centro della difesa, Bertolacci in cabina di regia al posto dell’infortunato Montolivo, e Bacca e Balotelli in attacco (infortunati Luiz Adriano e Niang).

PRIMO TEMPO – Ottimo avvio di partita del Milan che controlla il gioco, mette in difficoltà il Sassuolo con il pressing alto e crea quattro nitide palle gol per trovare il vantaggio. Al 7’ Bonaventura calcia dal limite dell’area, Consigli respinge malamente ma si riscatta sul tentativo ravvicinato di Honda deviando in angolo. Un minuto più tardi è ancora il giapponese a sfiorare il gol ma il tentativo con il destro del numero 10 è respinto ancora una volta dal portiere neroverde. Al 9’ Bacca si invola verso la porta dei padroni di casa ma Acerbi è provvidenziale in chiusura. Al 16’ Antonelli prolunga di testa, sul secondo palo, una punizione laterale di Bonaventura ma trova sulla sua strada un reattivo Consigli che alza il pallone mandandolo in corner. Il Sassuolo esce fuori dopo un brutto quarto d’ora e al 27’ va in vantaggio: calcio d’angolo di Berardi, velo di Sansone e missile di Duncan dal limite dell’area che si insacca sotto l’incrocio. Il Milan è stordito e fatica a creare azioni da gol, il Sassuolo controlla e nel finale di tempo prova a colpire: al 40’ Antonelli chiude in tackle sulla conclusione ravvicinata di Sansone, due minuti più tardi Sansone dialoga nello stretto con Defrel, lascia la conclusione a Berardi ma il mancino del numero 25 è centrale ed è respinto da Donnarumma.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Sassuolo riprende da dove aveva lasciato e va vicino al gol del 2-0 con Berardi: l’attaccante è bravo ad entrare in area e a rubare il tempo a Zapata ma il suo mancino è ben parato da Donnarumma. Al 55’ finisce la partita di Balotelli (in campo Menez) e di Cannavaro (il centrale, infortunatosi, lascia spazio ad Antei), al 63’ anche Missiroli è costretto ad abdicare per un problema fisico lasciando il campo a Biondini. Al 66’ è ancora Berardi ad ispirare un’azione pericolosa dei suoi, servendo un pallone sul piatto d’argento a Biondini ma il diagonale dell’ex Cagliari è impreciso e non trova lo specchio della porta. Al 72’ il Sassuolo passa ancora: Berardi inventa per Vrsaljko, il terzino crossa rasoterra e Sansone ben appostato non sbaglia il tap-in. Nell’occasione il Milan ha protestato per un fallo di Biondini su Bertolacci ad inizio azione e Mihajlovic è stato allontanato dal signor Giacomelli. Al 77’ Sassuolo in 10 per l’espulsione, per doppia ammonizione, di Defrel, colpevole di una brutta entrata a metà campo. Il Milan prova a reagire con la forza della disperazione ma nonostante la superiorità numerica non riesce a creare pericoli alla porta di Consigli.

L’ANALISI – Il buon inizio dei rossoneri ha prodotto 4 occasioni da gol nei primi 15 minuti ma la formazione di Mihajlovic è andata via via sgretolandosi lasciando spazio ai neroverdi, cinici e più spietati dei rossoneri. Il Sassuolo vince la terza partita consecutiva e torna a sperare nel sesto posto (ora a -3), il Milan vede interrompersi la striscia di 12 risultati consecutivi iniziata dopo la sconfitta interna con il Bologna dello scorso 6 gennaio.

LE PAGELLE

IL TABELLINO

Marcatori: 27’ Duncan, 72’ Sansone (S)

Note: Ammoniti: Bonaventura, Bertolacci (M); Berardi, Defrel (S). Espulsi: Defrel (S) al 77’ per doppia ammonizione. Allontanato Mihajlovic (M) per proteste al 73’.

Arbitro: Giacomelli

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro (54’ Antei), Acerbi, Peluso; Missiroli (63’ Biondini), Magnanelli, Duncan; Berardi (86’ Falcinelli), Defrel, Sansone. A disp.: Pegolo, Pomini, Gazzola, Longhi, Terranova, Pellegrini, Politano, Trotta. All.: Di Francesco

MILAN (4-4-2): Donnarumma; De Sciglio, Alex, Zapata (69’ Romagnoli), Antonelli; Honda (82’ Boateng), Bertolacci, Kucka, Bonaventura; Bacca, Balotelli (55’ Menez). A disp.: Diego Lopez, Abbiati, Calabria, Simic, José Mauri, Locatelli, Poli. All.: Mihajlovic