Statistiche impietose in Svezia-Italia: un solo tiro in porta azzurro

Iscriviti
convocati italia candreva
© foto www.imagephotoagency.it

L’Italia si ‘dimentica’ di giocare il match d’andata dello spareggio per i Mondiali 2018 in Russia: fase offensiva da rivedere, a San Siro servirà altra Nazionale

Statistiche impietose che bocciano ulteriormente la prestazione dell’Italia a Solna contro la Svezia oltre a quanto già fatto dal verdetto del terreno di gioco. Un’Italia troppo brutta e rinunciataria per essere vera, alla luce del fatto di giocarsi uno spareggio per i Mondiali 2018 in Russia in 180 minuti. L’1-0 finale mette in salita il cammino degli Azzurri del Ct Giampiero Ventura in vista del match di ritorno di lunedì sera a San Siro. L’aver perso con l’aggravante di non essere riusciti a fare un gol in trasferta pone nuovi grattacapi per l’Italia che adesso dovrà vincere nella gara di ritorno.

Un solo tiro dell’Italia nei primi 45 minuti di gioco, il dato peggiore della gestione Ventura che aveva fatto peggio solamente nel match esterno contro la Spagna. Gli attaccanti Immobile, Belotti ed Eder hanno giocato insieme 2 soli palloni nell’area svedese nel corso dei 90 minuti, un dato che denota la difficoltà offensiva degli azzurri e che certo non ha aiutato la possibilità di poter fare gol in Svezia. Alla fine del match saranno 7 i tiri totali dell’Italia, di cui 1 solo nello specchio della porta, mentre il possesso palla si attesta nettamente a favore degli azzurri col 63%. Troppo poco, però, per guadagnarsi sul campo il biglietto per il Mondiale.