Italia, clamoroso: Ventura rischia anche con la qualificazione ai Mondiali? Pronto Ancelotti

ventura Cerci
© foto www.imagephotoagency.it

Italia: Ventura rischia il posto anche in caso di qualificazione ai Mondiali. Il c. t. ormai compromesso dal mancato gioco azzurro, in FIGC qualcuno prepara già il terreno per l’avvento di Ancelotti

A sentire chi se ne intende, comunque vada sarà un insuccesso per Giampiero Ventura. Il commissario tecnico dell’Italia, sull’orlo di una crisi di nervi, dovrà vincere a tutti i costi domani a Milano contro la Svezia per passare il play-off Mondiale e traghettarci in Russia, ma in ogni caso la macchia indelebile della sconfitta di venerdì, dello spareggio e soprattutto del gioco inespresso azzurro, resta. Resta così tanto che, secondo quanto sussurrato stamane da La Stampa, può lasciare Ventura a piedi, un po’ clamorosamente, anche in caso di qualificazione ai Mondiali. Sì, perché l’ex tecnico del Torino non rischierebbe solo in caso di mancato approdo alla fase finale della Coppa del Mondo (leggi anche: Italia, esonero per Ventura: i possibili sostituti), ma pure in caso di qualificazione.

Sarebbe questa la soluzione finale, quasi la scialuppa di salvataggio per salvare la faccia, del presidente della FIGC Carlo Tavecchio, pronto a chiamare qualcun altro da qui a giugno per risollevare le sorti dell’Italia. In Federazione ci sarebbe già chi sta seminando per la clamorosa svolta, in un caso o nell’altro: resta il fatto che Ventura difficilmente si dimetterà (dovrebbe rinunciare al proprio ingaggio e al fresco rinnovo fino al 2020 con ingaggio da 480mila euro l’anno), ma potrebbe esserci comunque modo per sollevarlo dall’incarico pur pagandogli lo stipendio. Il piano B porterebbe dritto a Carlo Ancelotti. Certo, l’ingaggio dell’ex tecnico del Bayern Monaco sarebbe di ben altra consistenza rispetto a quello di Ventura, ma Tavecchio del resto, lo ha anche dimostrato con Antonio Conte tre anni fa, è bravissimo a far quadrare i conti quando serve. E sì, forse stavolta serve davvero.