Vialli loda la Juve: «Come gli All Blacks. Su Ancelotti al Napoli…»

© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Vialli sul prossimo duello Scudetto tra Juventus e Napoli. Ma su Milinkovic-Savic avverte: non può valere cento milioni

L’ex attaccante della Juventus, Gianluca Vialli, si è concesso ad una lunga intervista con il quotidiano Tuttosport. Diversi i temi di fine stagione, dalla vittoria del settimo Scudetto consecutivo al calciomercato bianconero, passando per la clamorosa novità di Carlo Ancelotti sulla panchina del Napoli. Questo l’elogio di Vialli alla Juventus dopo l’ennesima stagione di vittorie per la Vecchia Signora:«La Juve è come gli All Blacks: i giocatori sanno che lì la maglia è semplicemente in prestito e devono riconsegnarla in una situazione migliore di quando l’hanno ricevuta, con più successi sopra. Poi la Juventus ti può stare antipatica, la puoi ritenere potente, ricca, quello che vuoi, ma la cultura del lavoro non la si può non apprezzare e chi ci passa lo capisce».

Vialli poi ha parlato del probabile colpo a parametro zero bianconero, vale a dire il tedesco Emre Can dal Liverpool, paragonandolo a Khedira per struttura fisica e duttilità. Su Milinkovic-Savic, invece, non spenderebbe 100 milioni di euro: «Sono abbastanza sicuro che Milinkovic un giorno li varrà, ma il rischio d’impresa è notevole». Prosegue e conclude parlando di Ancelotti al Napoli: «Nel calcio non bisogna più stupirsi di niente. Eppure un po’ lo sono, perché è stato un fulmine a ciel sereno. Ma c’è sempre qualcuno con un’idea originale per un matrimonio. E’ un matrimonio che può funzionare, tutto dipende dalla chiarezza dei discorsi fra Carlo e De Laurentiis».