Connettiti con noi

News

Calciomercato italiano 2022: tutti i movimenti più attesi

Pubblicato

su

La finestra di calciomercato di Gennaio è finalmente aperta: le dirigenze dei club possono finalmente rivoluzionare – se lo ritengono opportuno – le rose dei propri giocatori.

Ognuna di esse si muove con obiettivi diversi, che vanno dalla salvezza alla vittoria in campionato, con alcuni team che sognano più lontano di altri.

La riapertura del calciomercato italiano

La regola d’oro è sempre la stessa: prima vendere e poi acquistare, così da essere certi di soddisfare i criteri di liquidità necessari alla vitalità della squadra. Su questa scia si muove gran parte delle squadre di serie A, anche se il bilancio, nel suo complesso, non sembra essere estremamente positivo, poiché continua imperterrita la fuoriuscita di campioni verso altri campionati.

Questo è il caso, ad esempio, di Lorenzo Insigne, che lascia il Napoli per approdare nella MLS (Major League Soccer), approdando dunque oltreoceano. Forse già questo mese, dunque, il Magnifico Insigne lascerà Napoli per Toronto: è ancora difficile da credere, ma le possibilità sono concrete (sempre che il team canadese sia pronto a pagare almeno 20 milioni per il giocatore). Non si tratta certo di un sintomo positivo, e il sistema calcistico italiano ed europeo dovranno certamente fare i conti con questa emorragia di campioni. Anche di questo tengono conto le quote delle scommesse dei tifosi, che seguono sui migliori siti non aams e aams (oggi ADM) le altalenanti operazioni di calciomercato guadagnando fiducia o, al contrario, perdendola.

Passano più sottotraccia, invece, degli addii di cui già si parla da prima delle vacanze: tra questi, il saluto in blocco agli uruguaiani da parte della dirigenza del Cagliari; così, se ne vanno insieme Caceres e Godin, seguiti molto probabilmente da Nandez e – ma questo è meno certo – anche Pereiro. Le direzioni sono ambigue: forse Inter, forse Sud America.

La situazione per l’Inter

Le intenzioni di alcuni team calcistici sono evidenti e chiare. Andando più nello specifico a guardare gli obiettivi delle singole squadre, l’Inter di Simone Inzaghi sembra avere il chiaro obiettivo di giocare – nelle sue rotazioni – sostituendo Alessandro Bastoni con Federico Dimarco. Resta dunque il problema di come sostituire Perisic, ferma restando la necessità – per il team nerazzurro – di operare a costo zero. Potendo agire solo su prestiti, l’Inter non parte certo in vantaggio: deve dunque dare la caccia, senza troppi colpi di testa, ai giocatori svincolati. La preda più ambita sarebbe Lucas Digne, su cui però cadono anche le mire del Chelsea. Restano Onana e forse anche Ginter.

Le rotazioni non sembrano favorire alcuni giocatori: alcuni di questi lasciano l’Inter in prestito con la speranza di giocare qualche match in più, com’è proprio il caso di Martin Satriano. Matias Vecino e Stefano Sensi potrebbero subire sorte simile, mentre sembra essere sfumato lo stesso destino per Alexis Sanchez, su cui Inzaghi ha molto puntato negli incontri prima del 25 Dicembre.

Il calciomercato per il Milan

La situazione sembrava tranquilla, per il Milan: Maldini, Massara e Pioli avrebbero volentieri passato la mano al giro di Gennaio di calciomercato, se non fosse stato per l’infortunio di Simon Kjaer. La rottura del crociato anteriore del ginocchio destro del difensore apre le porte del team rossonero a giocatori quali Botman (attualmente del Lille) e Diallo (ora nel Psg): nomi costosi, ma parecchio succulenti per tifosi e dirigenti milanisti. 

La soddisfazione di Pioli si traduce anche in una mancanza vera di nomi di giocatori in uscita dalla rosa del Milan. Unica eccezione è Andrea Conti, con il contratto in scadenza il 30 Giugno, prossimo, pare, a un passaggio all’Empoli.

Le ambizioni per la Juventus

Dusan Vhalovic – attualmente a Firenze e forse desideroso di restarci – sembra essere una delle prede più desiderate dai dirigenti della Juventus. Viste le difficoltà nelle trattative, sembra più papabile Arek Milik, attualmente nel Marsiglia. Il problema resta comunque Morata, corteggiato strenuamente dal Barcellona: da qui, la necessità di un Vhalovic o di un Milik.

Il calciomercato di Gennaio per Lazio e Roma

Per la Lazio, il vero nodo da sciogliere è la sostituzione di Immobile, che si accompagna alla necessità di trovare un terzino sinistro il prima possibile. La Roma, invece, vorrebbe concludere con Maitland-Niles, ma la strada non è in discesa, visto che si cerca ancora l’accordo con l’Arsenal.