Caressa torna su Calciopoli e attacca: «Moggi e la Juve facevano quello che volevano» – VIDEO

Caressa torna su Calciopoli e attacca: «Moggi e la Juve facevano quello che volevano» – VIDEO
© foto www.imagephotoagency.it

Caressa, nell’incontro svoltosi il 4 aprile alla Bocconi, torna a parlare di Calciopoli. Con alcuni aneddoti scottanti e raccontando le pressioni della Juve nei confronti di Sky: «Moggi e la Juve facevano quello che volevano»

In occasione di un incontro all’Università Bocconi di Milano, che si è svolto martedì 4 aprile, Fabio Caressa davanti ad una platea di studenti è tornato a raccontare le vicende di Calciopoli. Con alcuni aneddoti particolarmente scottanti di cui il noto direttore di Sky Sport 24 ha voluto parlare in prima persona: «Moggi ha pensato non solo di poter fare quello che faceva per la Juve, ma ha pensato di fare quello che voleva per tutto il campionato. E ci sono decine di sentenze su questo ormai, andate in giudicato. Pensava di poter decidere chi andava dove, chi retrocedeva, ma tutto ciò non era tollerabile. Io sono stato testimone di quello che accadeva, pochi mesi prima che capitasse: c’erano stati degli arbitraggi che facevano pensare – spiega il noto giornalista di Sky -. In particolare c’è stato un Bologna-Juventus, vinto dai bianconeri 1-0 con gol su calcio di punizione di Nedved, in cui per due vuole Cipriani fu atterrato due volte in area e non venne mai fischiato calcio di rigore. E poi Cipriani a fine partita disse: «No, non importa». Perché Cipriani era della Gea. Sky ebbe la forza di resistere alle pressioni della Juve in quel periodo, difendendo me e Beppe Bergomi, visto che una persona della dirigenza bianconera aveva chiesto di mandarci via. Successe che il giorno dopo, sul Corriere della Sera, uscirono due colonne di attacco a me e a Bergomi, in cui veniva mistificata la realtà in maniera ignobile. Poi questo giornalista si scoprì che era colluso con queste persone (riferendosi ai personaggi coinvolti in Calciopoli, ndr)».

Caressa: ecco il video dell’incontro alla Bocconi del 4 aprile

CLAMOROSO – Caressa a tutto campo su calciopoli

Video CLAMOROSO che ci manda un nostro lettore da un incontro universitario con Fabio Caressa avvenuto oggiCaressa parla a tutto spiano di calciopoli, del sistema Moggi e delle minacce che ricevette dalla dirigenza bianconera per aver detto in TV che mancavano due rigori al Bologna. Ascoltate in particolare la parte di come la Juventus tentava di influenzare e manipolare l'opinione pubblica tramite mistificazioni giornalistiche. Il video dura cinque minuti, sentitelo tutto, se potete, perché sono dichiarazioni molto forti.

Pubblicato da Ruttosporc su Giovedì 6 aprile 2017