Caso Agnelli-‘ndrangheta: tutto rinviato a settembre

agnelli relazione finanziaria
© foto www.imagephotoagency.it

Tutto rinviato a settembre. Caso Agnelli-‘ndrangheta: sospensione del procedimento, udienza per eventuale deferimento rinviata a settembre – 27 maggio

Tutto rinviato a settembre nel caso Agnelli‘ndrangheta. L’udienza ieri è iniziata alle ore 14: nessuno dei 4 deferiti è indagato in sede penale a Torino, a tutti sono stati contestati rapporti non consentiti con gli ultrà ingolositi dal bagarinaggio. Prima del rinvio a settembre, due ore di udienza con il Procuratore Federale Pecoraro che inizialmente ha chiesto se le parti volessero patteggiare. Si è provato a trovare un’intesa ma le parti erano troppo distanti. I bianconeri so­no, infatti, disponibili al paga­mento di una multa, anche salata, ma non pensano di meri­tare inibizioni, la Procura invece ritiene inevitabile questo ultimo aspetto, con Pecoraro che potrebbe chiedere fino a 2 anni di inibizione. In sede penale, a Torino, nell’inchiesta Alto Piemonte, sono stati chiesti 112 anni di carcere per 15 dei 23 imputati e per la figura chiave dell’indagine, Rocco Do­minello, 8.

Caso Agnelli-‘ndrangheta: tutto rinviato a settembre – 26 maggio

C’era grande attesa per l’udienza per la definizione del procedimento relativa all’ormai noto caso sul bagarinaggio dei biglietti dello “Juventus Stadium” che vedrebbe coinvolto il presidente della Juve, Agnelli, e il figlio del boss della ‘ndrangheta Dominello. Nessuna sentenza per quest’oggi, tutto rinviato a settembre: «Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, considerato che alla odierna udienza sul deferimento relativo a Andrea Agnelli, Francesco Calvo, Stefano Merulla, Alessandro Nicola D’Angelo e alla società Juventus, tutti i soggetti deferiti tramite i loro difensori hanno chiesto una sospensione al fine di poter valutare una proposta di definire il procedimento con patteggiamento ex art. 23 CGS FIGC, considerato che la Procura Federale non si è opposta, ha rinviato la trattazione del deferimento al 15.9.2017». Caso Agnelli-‘ndrangheta: tutto rinviato.