Connettiti con noi

Champions League

Conferenza stampa Allegri: «Dobbiamo stare zitti e lavorare, siamo tutti arrabbiati»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Allegri: le parole del tecnico della Juve alla vigilia della sfida di Champions contro lo Zenit San Pietroburgo

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions League tra Juve-Zenit San Pietroburgo. Le sue dichiarazioni.

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI INTEGRALI

VINCERE – «Domani è il primo obiettivo della stagione quindi centrarlo sarebbe una bellissima cosa. Ci metterebbe nelle condizioni di lavorare più tranquilli e concentrarci più sul campionato».

INDISPONIBILI – «De Ligt e Chiesa stanno bene. Gli indisponibili sono Kean, De Sciglio e Ramsey. Domattina deciderò chi far giocare».

LOCATELLI ARTHUR – «È difficile avere una coppia fissa con così tante partite».

ARRABBIATURA PER IL RITIRO – «In questo momento tutti siamo arrabbiati e dispiaciuti perché in cinque giorni abbiamo buttato in mare quanto costruito in un mese e mezzo. Questo ci deve riflettere e su questo dobbiamo migliorare. Abbiamo preso 11 gol in 6 partite con squadre di tutto rispetto che meritatamente ci hanno battuto. ».

CAMBIARE MODULO – «Se avessi la garanzia che se passassimo a 3 vinceremmo tutte le partite, passerei anche a 7 in difesa. E’ questione di migliorare la fase della difesa, soprattutto in alcune partite perché anche a San Pietroburgo non avevamo fatto una fase difensiva buonissima, lasciando loro azioni favorevoli. Quando affrontiamo squadre di questo tipo bisogna alzare di più le antenne perché finora abbiamo pagato tanto».

Advertisement

Facebook

Advertisement