Conte chiude all’Inter e attacca: «Verso di me solo invidia, io ho vinto sempre»

conte chelsea
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico del Chelsea parla del suo passato ma anche del suo futuro. Ecco le parole di Antonio Conte tra Juve, Inter e Chelsea

L’Inter attende ancora una risposta definitiva da Antonio Conte (ha tempo fino a lunedì) ma nel frattempo il tecnico del Chelsea manda un messaggio che ha il sapore di chiusura. L’allenatore italiano campione della Premier League ha parlato a “Il Corriere della Sera” del suo futuro e non solo: «Porto la mia famiglia a Londra. Dovevano trasferirsi a gennaio ma non volevamo far lasciare la scuola a metà anno a mia figlia. Futuro? Abbiamo creato una base di 13-14 calciatori importanti, l’anno prossimo con la Champions dovremo migliorare quantità e qualità. Champions? Non ho nulla da dimostrare. Io chiedo, ma devo imparare la via giusta per farmi accontentare. Sotto questo punto di vista devo crescere molto. A chiedere sono bravi tutti, i fenomeni sono quelli che ottengono. Io negli ultimi 6 anni ho vinto sempre: Bari, Siena, Juventus e Chelsea, con la Nazionale siamo usciti ai quarti ai rigori. Però c’è sempre un certo sottofondo ‘Conte è bravo, ma…’ e non capisco perché. ‘E’ bravo, però… ha vinto solo in Italia’. Adesso ho vinto in Inghilterra e diranno: ‘E’ bravo, però… vediamo se si riconferma o ‘E’ bravo, vediamo cosa fa in Champions’. La Champions non deve cancellare nessun però, viene solo da gente invidiosa che non ha mai vinto nulla».