SPECIALE CHAMPIONS LEAGUE – Alla scoperta del Porto 2018-2019

SPECIALE CHAMPIONS LEAGUE – Alla scoperta del Porto 2018-2019
© foto www.imagephotoagency.it

Formazione Porto 2018-2019: i giocatori, la rosa, l’allenatore, la stella di una delle protagoniste della Champions League

Il Porto ha vissuto l’ennesima rivoluzione estiva che ha visto lasciare il club lusitano di Sergio Conceicao tanti giocatori: Ricardo Pereira, Miguel Layun e Diogo Dalot ossia tre terzini destri su tre. Nel ruolo è arrivato un carico di brasiliani, su tutti Eder Militao dal Sao Paulo. Doveva partire Moussa Marega per la Premier League ma alla fine è rimasto e nel 4-4-2 ben più che offensivo del Porto, sarà lui a far coppia con Vincent Aboubakar in attacco. Poco è cambiato rispetto alla scorsa stagione, in entrata, sulla trequarti dove i Dragoes hanno tenuto i gioielli Yacine Brahimi e Otavio, oltre a Jesus Corona e Oliver Torres, quattro nomi per due maglie. La difesa si è profondamente svecchiata: dentro i giovani della cantera e Chancel Mbemba dal Newcastle, il Porto ha venduto o svincolato Willy Boly (Wolverhampton), Ivan Marcano (Roma), Diego Reyes (Fenerbahce). Inserita in seconda fascia, da sempre la formazione lusitana è una mina vagante in Champions League anche perchè lo stadio “O Dragao“ di Porto è sempre un cantino infuocato. In un raggruppamento che comprende Schalke 04, Galatasaray e Lokomotiv Mosca, gli uomini di Conceiçao partono sicuramente favoriti.

LA STELLA: Yacine Brahimi – Durante l’ultima sessione di mercato molte squadre si erano interessate all’attaccante del Porto, Yacine Brahimi. I portoghesi sono riusciti a respingere al mittente tutte le richieste e ora puntano di lui per vivere un’altra stagione stellare. Brahimi gioca prevalentemente come prima o seconda punta, la sua abilità tecnica, unita ad un ottimo dribbling e ad una propensione agli inserimenti offensivi, ne fanno un giocatore completo, abile anche nell’esecuzione dei calci piazzati.

L’ALLENATORE: Sergio Conceição – Dopo un girovagare infinito da calciatore che l’ha portato anche a vestire le maglie di Parma, Lazio e Inter, nel 2009 Sergio Conceiçao intraprende la carriera da allenatore come vice allo Standard Liegi. La prima esperienza da allenatore la fa con i portoghesi del Olhanense, senza ottenere grandi fortune. Successi che arriveranno solo nel 2017 quando accetta l’incarico come nuovo tecnico del Porto, con i quali vincerà un campionato portoghese e una Supercoppa di Portogallo.


Rosa Porto 2018-2019: i giocatori

PORTIERI – Alves, Casillas, Fabiano, José Sà

DIFENSORI – Awaziem, Diogo Leite, Felipe, Janko, Joao Pedro, Maxi Pereira, Mbemba, Militao, Telles

CENTROCAMPISTI – Agu, Bruno Costa, Danilo Pereira, Herrera, Oliveira, Otavio, Torres

ATTACCANTI – Aboubakar, Adrian Lopez, Brahimi, Corona, Hernani, Marega, Marius, Pereira, Soares

ALLENATORE: Sergio Conceição

PORTO (4-4-2): Casillas; Maxi Pereira, Felipe, Diogo Leite, Telles; Otavio, Herrera, Oliveira, Brahimi; André Pereira, Aboubakar. Allenatore: Conceição