Gandini ammette: «Ci piace Kessiè. Totti? Era già tutto scritto»

kessie atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

L’amministratore delegato della Roma ha parlato del caso Strootman, del futuro di Totti, di Kessiè e di molto altro. Ecco le parole di Umberto Gandini

Franck Kessiè è uno dei grandi obiettivi della Roma per la prossima stagione ma i giallorossi dovranno vedersela con il Milan e con il Chelsea. I giallorossi sono in vantaggio ma non sarà semplice. Umberto Gandini, amministratore delegato della Roma, non usa giri di parole e non si nasconde, ammettendo, ai microfoni di “Premium Sport“, l’interesse per il centrocampista ivoriano classe 1996 dell’Atalanta: «E’ un giocatore ci interessa ma credo che interessi anche ad altri. Di solito gli affari si fanno in tre: c’è chi vende c’è chi compra e poi c’è il giocatore, quindi vedremo come andrà a finire». Gandini ha poi parlato del futuro di Totti e del ricorso respinto per Strootman: «Monchi non ha fatto che ribadire quanto espresso in precedenza dalla società: Totti e la Roma hanno un accordo che prevede che la sua attività di calciatore termini il 30 giugno e che in seguito ne inizi un’altra con un altro ruolo. Forse è stata la circostanza di averlo detto in una conferenza stampa di presentazione ma è stato ribadito quanto già definito l’anno scorso. Comunque Francesco è parte integrante della Roma. Strootman? Non ci è andata bene, c’è poco da commentare. Secondo posto? Il destino è nelle nostre mani».