Garcia su Monaco-Juventus: «Louis II salottino scomodo, bianconeri da record»

garcia roma
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex tecnico della Roma, ora al Marsiglia, parla della sfida di Champions tra Monaco e Juventus. Ecco le parole dell’allenatore francese Rudi Garcia

Da avversario, dice, ha provato a batterli in tutti i modi ma non c’è stato verso e ora mette in guardia, da buon francese, il Monaco. Rudi Garcia, allenatore del Marsiglia, ex tecnico della Roma, ha parlato a “Tuttosport” in vista della sfida di Champions tra Monaco e Juventus. Il tecnico ha esaltato la difesa bianconera e l’attacco dei monegaschi e ha analizzato la sfida partendo dallo stadio del Principato: «Il Louis II è l’opposto del Camp Nou per atmosfera e grandezza. E’ uno stadio salottino, ma quest’anno è tutt’altro che comodo per gli avversari. La sfida è tra una macchina da gol come il Monaco e una squadra a cui è difficile segnare come la Juventus. Falcao e compagni hanno segnato 22 reti in Champions e se la vedranno con una difesa che ne ha subiti appena 2. Si incontrano due stili opposti, seppur i bianconeri abbiano a disposizione anche attaccanti straordinari. Penso a Dybala, Higuain, Mandzukic. Mbappè? Conosco Kylian da più di un anno e sapevo che era davvero speciale: fa tutto a una velocità incredibile. E’ un felino come Henry. Sarà un bel problema per la Juventus. Dybala? E’ speciale, l’avevo capito già al Palermo ma gli manca ancora qualcosa per il Pallone d’Oro. Juve? Da sportivo mi tolgo il cappello. Da Conte ad Allegri, hanno battuto ogni tipo di record. Quando ero nella capitale abbiamo lotatto in ogni modo ma non c’è stato verso».