Gasperini al Club: «Juve ko in Champions? Non c’è da stupirsi, vi spiego perché»

Gasperini al Club: «Juve ko in Champions? Non c’è da stupirsi, vi spiego perché»
© foto www.imagephotoagency.it

Ospite del Club di Sky, l’allenatore dell’Atalanta, Gianpiero Gasperini, ha commentato la sconfitta della Juve contro l’Atletico 

Ieri sera, nel post partita di FiorentinaInter, è andato in onda su Sky Sport il consueto dibattito al Club per commentare la giornata appena conclusa di Serie A. Ospite speciale della puntata era l’allenatore dell’Atalanta, Gianpiero Gasperini, che ha sottolineato le grandi differenze tra Serie A e Champions. Il nerazzurro ha spiegato il motivo del ko della Juve contro l’Atletico: «In Serie A la Juventus vince abbastanza agevolemente perché il divario tecnico è notevole e difficilmente trovi una squadra sia fisica che tecnica del livello dell’Atletico Madrid. In Italia fatichi a reggere l’uno contro uno con gli juventini. Lo scontro individuale con l’Atletico è su pari livello. La Juve dovrà fare un’impresa per superare il turno, perché giocano contro una squadraccia. L’Atletico Madrid è molto forte a difendere ma anche in avanti. La Juventus deve mantenere le sue caratteristiche, ma ha armi e capacità per fare l’impresa anche perché la Champions è il loro grande obiettivo». 

L’allenatore ha poi parlato del dubbio rigore concesso alla Fiorentina contro l’Inter: «Se l’avessero fischiato con l’Atalanta, se ne sarebbe parlato di meno. All’andata con la Fiorentina ci fu un rigore molto contestato, allora non fu consultato neanche il VAR. Alcuni episodi sono difficili da accettare. Nell’immediato accusi, ma poi riparti. Credo che Spalletti debba dare compattezza e cercare una reazione: piangersi addosso è peggio . Se ti senti forte vai anche oltre a certi episodi negativi».