Juventus, Higuain nervoso anche per un motivo tattico: si sente escluso…

higuain juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Higuain messo fuori per il Derby della Molte: l’attaccante della Juventus ovviamente innervosito dall’esclusione, ma anche per altre ragioni. L’argentino sente di ricevere pochi palloni giocabili in area…

Nervoso, spazientito, con la luna storta: il Gonzalo Higuain visto in panchina nel Derby della Mole non è piaciuto a nessuno, nemmeno a Massimiliano Allegri, che non a caso aveva deciso di metterlo fuori per la partita col Torino (leggi anche: Retroscena Juventus: Higuain non sapeva dell’esclusione). Eppure, spiega stamane La Stampa, c’era qualcosa di molto meno banale nell’apparente nervosismo della semplice spiegazione riguardante l’esclusione in sé per sé. Certo, Higuain era chiaramente non felice di essere stato messo fuori, all’improvviso, per una delle gare più importanti di questo inizio di stagione, ma nella mente dell’attaccante argentino, in crisi di gol ma, soprattutto, di prestazioni, ormai già da settimane, si anniderebbe qualcosa di profondo.

I retroscena torinesi parlano di un Higuain assolutamente innervosito che non ci sta dal passare per il capro espiatorio di una situazione che, a suo giudizio, non riguarderebbe unicamente sé stesso. L’ex Napoli ha giocato male ultimamente ed è stato il primo ad ammetterlo facendo una buona dose di autocritica, anche di fronte alla squadra, ma il messaggio che avrebbe voluto far passare, soprattutto all’allenatore, è che quest’anno le palle giocabili arrivate dalla sua parte sono state finora decisamente meno rispetto al recente passato. Higuain preferirebbe ricevere qualche spunto tattico in più insomma e l’impressione è che effettivamente il modulo di quest’anno della Juventus non sia tarato propriamente per un numero nove puro come lui. Non è un caso che sabato, in attacco, oltre a Paulo Dybala, abbiano giocato Douglas Costa (un esterno) e Mario Mandzukic (un altro esterno che però è stato adattato anche per svolgere compiti di punta). Higuain insomma si sente un pelino fuori dagli schemi della Juve, ma questo nulla toglie alla crisi.