Italia, anche Allegri ha perso? Civoli precisa: «Nessun attacco, l’ho citato perchè è il migliore»

allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la frase su Allegri seguita a Italia-Svezia, il giornalista Marco Civoli risponde agli attacchi del tifo juventino

«Questa sera ha perso anche Massimiliano Allegri». Così il giornalista Rai, Marco Civoli, aveva commentato nel post partita di Italia-Svezia che ha sancito l’eliminazione degli azzurri dai Mondiali di Russia 2018. Una frase che nelle ore successive ha attirato le critiche dei tifosi juventini sul web, a cui Civoli ha voluto rispondere: «Sui social si legge di tutto, ma la mia è stata una frase fraintesa. Mi è venuto in mente Allegri perché è quello che sta vincendo di più e rappresenta l’apice del movimento» le parole del giornalista riportate da La Gazzetta dello Sport.

Civoli ha anche aggiunto: «Mi dispiace che sia passato un concetto sbagliato. Non ho detto che Allegri è un delinquente, ma mi sembra di essere passato come tale. Avrei potuto citare Sarri, Spalletti, o qualsiasi altro tecnico, ma in quella frazione di secondo ho pensato al numero 1, e ho citato lui, che stimo molto. Lo ribadisco: era solo un modo forte per dire che hanno perso tutti, anche i migliori. Ci siamo trovati inaspettatamente a commentare a caldo un disastro epocale, siamo arrivati al punto più basso, ma l’Italia può e deve ripartire: fortunatamente il nostro calcio è ricco di eccellenze, proprio come Allegri».