Connettiti con noi

2009

Livorno, Spinelli: “Cosmi sanguigno, mi piace. Toni? Poteva aspettare un’altra settimana…”

Pubblicato

su

Il presidente del Livorno, Aldo Spinelli, intervistato in esclusiva ai microfoni di Centro Suono Sport, ha parlato della sfida di domenica contro la Roma. All’andata vinse il Livorno, ma al ritorno i giallorossi avranno un Toni in più: “Poteva stare fuori un’altra settimana Toni proprio contro di noi deve inferire. Apparte le battute con la Roma c’è una rapporto buonissimo; con Pradè Tempestilli la signora Sensi e sono veramente rammaricato che tre anni fa vi ho fatto perdere lo scudetto col famoso gol di Diamanti”.

Spinelli ha anche parlato della possibile cessione del club: “Sapete bene che è molto difficile trovare un acquirente, e noi dobbiamo tirare avanti cercando di fare bella figura e di salvarci, questo è il nostro obiettivo, resta la volontà  di passare la mano se si presentasse la persona giusta.Non sono un veggente ed il futuro non posso prevederlo. Adesso ho solo bisogno di un po di riposo perchè è stressante, soprattutto in un momento cosìÃ?  difficile dove non arrivano risultati. Sono stanco e deluso, perchè purtroppo il calcio si vive anche con le emozioni,e le emozioni sono date dalle vittorie”.

Sugli errori arbitrali: “Quando non si vince le colpe vanno distribuite;per una società  piccola come il Livorno raggiungere la salvezza equivale ad uno scudetto. Ce la stiamo mettendo tutta anche se quest’anno ci sta girando tutto storto. Oggi in Lega c’è stata una riunione col signor Collina e con Nicchi e devo dire che sono uscito rinfrancato e soddisfatto. Ho avuto modo di parlare con loro sono soddisfatto per ciò che ho sentito, le sviste arbitrali per noi quest’anno sono state tante ma ho avuto soddisfazione di parlarci e di chiarire tante cose. Sono soddisfatto come se avessi vinto una partita”.

Infine, una battuta sul tecnico Serse Cosmi: “E’ una persona pirotecnica, molto bravo vulcanico e direi anche sanguigno; il tipo di mister che piace a me e ai tifosi del Livorno”.

Advertisement