Juve fabbrica di dirigenti. PSG e FIGC su Marotta e Paratici, Agnelli li blinda

© foto www.imagephotoagency.it

Ribalta, Longoria e altri: alla Juve imparano e spiccano il volo. Marotta e Paratici in scadenza ma i bianconeri li tratterranno

Fabbrica di campioni e anche di dirigenti. La Juventus negli ultimi anni ha puntato su alcuni interessanti elementi, a livello dirigenziale, che hanno poi lasciato i bianconeri per spiccare il volo, basti pensare a Ribalta, passato al Manchester United con un nuovo ruolo, e a Longoria, sostituto di Ribalta, diventato ds del Valencia ma anche Stefano Luxoro, passato al Milan con il ruolo di capo scout, e Aldo Pecini ora al Napoli con Giuntoli. Dietro a questa crescita c’è la regia di Beppe Marotta e Fabio Paratici.

L’amministratore delegato della Juventus e il suo braccio destro sono in scadenza di contratto, così come Pavel Nedved. Marotta è corteggiato dalla FIGC e da altri top club europei, il direttore sportivo invece è stato seguito da Milan e Barça e ora è finito nel mirino del PSG di Al-Khelaifi che vorrebbe puntare su di lui per realizzare il sogno Champions. I dirigenti bianconeri sono in scadenza di contratto ma la Juventus non ha alcuna intenzione di lasciarli andare. Lo stesso Beppe Marotta nei giorni scorsi ha parlato di un processo non ancora completato. L’area sportiva rinnoverà. Secondo Tuttosport l’intesa c’è già: bisogna solo trovare il momento giusto per l’annuncio.