Connettiti con noi

Hanno Detto

Milan, Costacurta: «Squadra altalenante, vive degli alti e bassi di Leao»

Pubblicato

su

Costacurta

L’ex rossonero Costacurta ha parlato della squadra rossonera e della dipendenza da Leao

Alessandro Costacurta, ex difensore del Milan, in una intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato della stagione dei rossoneri fino a questo momento.

MILAN DISCONTINUO – «Partiamo dall’ultima prova: una dimostrazione di forza importante. Hanno la capacità di indirizzare e gestire partite contro squadre di prima fascia.Ora il calendario più semplice, e ad aprile il ritorno di Coppa Italia e poi Lazio e Fiorentina diranno molto. Pensavo che certe frenate fossero peccati di gioventù. Ma se anche altre squadre, in Italia e in Europa, più mature del Milan hanno lo stesso andamento allora c’è altro: il Covid e poi le atrocità della guerra tolgono concentrazione a tutti, calciatori compresi. Sono situazioni che ci scuotono come non mai».

GIOVANI ALTALENANTI – «Con il talento funziona così, e il Milan risente degli alti e bassi di Leao, il più determinante della squadra. La fascia sinistra viene spesso esaltata, giustamente, ma i pericoli arrivano quasi sempre da lì. A Napoli Di Lorenzo, bravissimo, sembrava Cafu, complice anche la poca capacità difensiva di Rafa ed Hernandez, che litiga troppo spesso. La solidità di altri giocatori chiave porta equilibrio. Mi riferisco ai difensore centrali, a Tonali e Bennacer, che sono cresciuti tantissimo, a Giroud: sempre sul pezzo, tocca pochi palloni ma è decisivo. Mi ha sorpreso, non pensavo fosse un campione e invece sta spingendo il Milan verso il titolo».

LEGGI LE PAROLE INTEGRALI SU MILAN NEWS 24

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.