Moras: «Voglio chiudere la carriera a Verona»

verona-tifo-agosto-2015-ifa
© foto www.imagephotoagency.it

Il greco: «Il Verona è un gran gruppo, grazie dell’aiuto!

Vangelis Moras del Verona ha passato un periodo complicato dopo la morte del fratello per via della leucemia. Lo stesso Moras però adesso cerca di onorare la sua memoria e oggi in un’intervista coi tifosi sul sito del Verona ha parlato dell’andamento della squadra: «La fase difensiva dipende da tutta la squadra, non solo dai difensori e quando prendiamo gol anche noi dietro rosichiamo poi però dobbiamo chiudere le orecchie e andare avanti. Personalmente sarei contento se la squadra riuscisse a salvarsi anche prendendo tanti gol come è successo l’anno scorso, ci farei la firma».

SQUADRA DI AMICI – A proposito del suo momento difficile, Moras ha detto: «Il nostro non è un lavoro come gli altri, in una squadra di calcio ci sono compagni, i tifosi e la società. Sono al Verona da quattro anni e per me è come una seconda famiglia. Tutti mi hanno aiutato ad affrontare questo problema difficile, tutti mi sono stati vicini e non posso che dire grazie ai compagni con cui ho un rapporto importante e speciale. Mi sento parte di questa squadra e vorrei chiudere qui la mia carriera. Avversari più difficili? Senza dubbio quelli più in basso in classifica, non bisogna sottovalutarli perché potrebbero metterti più in difficoltà rispetto alle grandi».