Nainggolan si schiera: «Odio la Juve ma spero vinca lo Scudetto. Lazio? Vedono rigori quando non ci sono»

nainggolan roma
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista della Roma Radja Nainggolan ha parlato dello Scudetto, della Lazio, della sua vita privata: ecco le sue parole

Mai banale e sempre senza peli sulla lingua Radja Nainggolan. Il centrocampista centrale della Roma ha parlato a Il Tempo, soffermandosi sulla lotta Scudetto. Il belga, a sorpresa, ha dichiarato di fare il tifo per la Juventus, odiata rivale: «Ce l’ho con la Juve ma spero che vinca lo Scudetto. Non ho nulla contro il Napoli ma se per 5 anni arrivo sempre secondo e poi lo vince una squadra diversa dalla Juve, mi roderebbe». Non è mancata poi una stoccata alla Lazio: «Var? Si lamentano sempre, vedono rigori anche quando non ci sono, in qualche partita sono stati agevolati».

Non manca un commento sull’Interhanno fatto male per 5 partite e hanno vinto 0-5 in casa della Samp: cose inspiegabili»). Il belga ha lanciato la sfida al Barcellona, invitando i suoi a scendere in campo senza paura, giocando la sfida a viso aperto e ha parlato del suo stile di vita, spesso sopra le righe: «Amo godermi la vita e non cambio. Io non ce la farei a giocare in una società importante e restare chiuso dentro casa tutto il giorno. Io come Balotelli? Come stile di vita siamo simili. Capodanno? Non sono mai stato a casa il 31 dicembre. Ho fatto una cavolata col telefono». Chiosa sul futuro: «Sono arrivate delle offerte, mi ha cercato anche l’Inter di Spalletti e i soldi mi interessano, sarei un bugiardo a dire il contrario, ma sto bene qui».