Connettiti con noi

Almanacco del Calcio

Nasce José Maria Callejon – 11 febbraio 1987

Pubblicato

su

L’11 febbraio 1987 nasce a Motril, in Spagna, José Maria Callejon, attaccante scuola Real Madrid consacratosi al Napoli

L’11 febbraio 1987 nasce a Motril, in Spagna, José Maria Callejon. La sua carriera calcistica comincia nel 2002 con il suo inserimento nelle giovanili del Real Madrid, in cui milita assieme al gemello Juan Miguel Callejon. Un percorso certo favorito dal blasone del club più potente del mondo, ma nel quale ha fin da subito dimostrato di possedere grandi numeri e doti balistiche.

Le origini in Spagna

Esordisce ufficialmente nel 2006 con il Real Madrid Castilla – la prima filiale del blancos in terza divisione -, squadra in cui milita fino al 2008 totalizzando 21 reti in 41 presenze. Passa quindi ai catalani dell’Espanyol, con cui fa il suo esordio in Liga. Resterà a Barcellona fino al 2011, quando verrà richiamato alla casa madre. Con il Real Madrid giocherà solo 2 stagioni, partendo spesso dalla panchina e faticando a trovare continuità. Per lui saranno solo 55 presenze e 8 reti nel biennio in prima squadra, ma contribuirà a modo suo alla conquista di una Liga e una Supercoppa di Spagna.

L’esplosione al Napoli

Nel 2013 approda al Napoli assieme al grande colpo dell’estate, Gonzalo Higuain, a fronte di una spesa di circa 10 milioni. Callejon decide di indossare la pesante maglia numero 7, precedentemente vestita da un certo Edinson Cavani. Sarà però proprio qui, nel capoluogo campano, che l’attaccante spagnolo esploderà, diventando uno degli acquisti più importanti dell’era De Laurentiis. Molto abile negli inserimenti e nei movimenti smarcanti, con gli azzurri dimostra tutta la sua tecnica e duttilità tattica. Capace di giocare sia come ala che come punta, è utile soprattutto nel cucire i reparti e dare equilibrio alla propria squadra, doti che lo rendono uno dei punti di forza maggiori del Napoli.

La sua intesa con tutto il reparto offensivo partenopeo è ottimale e Callejon riesce ad adattare le sue grandi qualità al gioco espresso dalla squadra, attaccando la profondità con grande velocità, concludendo le azioni con tiri precisi e potenti o trasformandosi in preziosissimo assistman. Con il Napoli ha collezionato in tutto 349 presenze e 82 reti, vincendo due Coppe Italia e una Supercoppa italiana. Dopo essersi svincolato dal Napoli, il 5 ottobre 2020 viene ingaggiato dalla Fiorentina. Segna il suo primo gol in maglia gigliata il 28 ottobre, nella sfida di Coppa Italia contro il Padova


Advertisement

Facebook

Advertisement