Connettiti con noi

News

Pagelle Roma-Udinese: comanda sempre Dzeko! Bene De Rossi, Angella disastroso

Pubblicato

su

dzeko roma

Pagelle Roma-Udinese: Dzeko la decide in mezz’ora. In evidenza El Shaarawy e De Rossi, ancora macchinoso Florenzi

ALISSON 6.5 – Mette la sua firma sul successo con una paratona ai danni di Bajic, per il resto risponde presente ad un paio di telefonate. Stryger Larsen gli rovina il “clean sheet” allo scadere…

FLORENZI 6 – Tra le note meno entusiasmanti del pomeriggio giallorosso: inevitabilmente macchinoso dopo la lunga assenza della passata stagione (32′ st BRUNO PERES NG)

MANOLAS 6 – La retroguardia patisce troppo di fronte alla pochezza dell’attacco friulano: una sua indecisione nel primo tempo rischia di costare la rete del pareggio…

FAZIO 6.5 – Si mette in luce con un paio di attente chiusure ed altrettanti anticipi puliti sulle ripartenze bianconere

KOLAROV 6 – Un paio delle sue ormai celebri verticalizzazioni, per il resto piccolo trotto sulla corsia di sinistra contro un’avversaria troppo morbida per creare apprensioni (28′ st HECTOR MORENO 5.5 – Entra nel finale, giusto in tempo per farsi scappare Stryger Larsen in occasione del 3-1)

NAINGGOLAN 6.5 – Generoso e concreto, svaria a tutto campo: gli manca solo la ciliegina sulla torta con il gol, ma la posizione più arretrata assunta con Di Francesco non lo aiuta

DE ROSSI 6.5 – Prestazione di sostanza in mezzo al campo dal primo all’ultimo minuto, atleticamente sovrasta anche le forze fresche inserite nella ripresa da Delneri

STROOTMAN 6 – Basta il pilota automatico per giostrare palla con sicurezza e contenere le sporadiche ripartenze friulante

PEROTTI 6 – Strappa facilmente ma poi si perde sovente in inutili leziosismi, e anche l’atteggiamento con cui si presenta sul dischetto (sbagliando) non gioca in suo favore…

DZEKO 7.5 – Dieci minuti e sblocca la partita da bomber compassato, altri venti e la chiude servendo ad El Shaarawy un assist da numero dieci sulla schiena: pratica subito archiviata nel segno del bosniaco (25′ st DEFREL 6 – Subito in partita, ma Bizzarri gli nega la gioia del primo gol in giallorosso)

EL SHAARAWY 7 – Uomo copertina del pomeriggio capitolino in virtù della doppietta con cui impalla Bizzarri, per il resto tanti palloni toccati ma anche qualche transizione di troppo vanificata

DI FRANCESCO 6.5 – Una partita che la Roma non può sbagliare, la terza di fila abbordabile in campionato, e infatti i giallorossi non sbagliano: il tecnico non si inventa nulla rispetto ai binari tracciati ad inizio stagione e al 90′ si ritrova in tasca tre punti in più

Pagelle Roma-Udinese: Angella è un disastro, Samir pure. Si salvano Jankto e De Paul

BIZZARRI 6 – Poco sollecitato: punito tre volte, ma senza alcuna responsabilità.

LARSEN 5 – El Shaarawy, non proprio Neymar, lo ridicolizza in maniera imbarazzante. Il suicidio dello 0-3 è roba difficile da spiegare, anche per sceneggiatori di film horror. Mezzo voto in più solo per il gol della bandiera

ANGELLA 4.5 – Sarà la fascia da capitano a pesare, oppure la palese debolezza dell’Udinese. Sta di fatto che, in occasione del primo gol di Dzeko, inaugura una giornata da dimenticare. Che si chiude con il fallo da rigore su Perotti.

NUYTINCK 5.5 – Apparentemente il meno colpevole della retroguardia friulana, ma pur sempre non all’altezza della situazione.

SAMIR 5 – Il ruolo di terzino sinistro sicuramente non lo aiuta, visto che ha appena iniziato a farlo. Come il resto dei compagni non è adeguato alla Roma e alla sua forza.

DE PAUL 6 – Nel primo tempo è l’unico a salvarsi, portando a casa una sufficienza stiracchiata. Ma la sua fantasia non potrà bastare all’infinito (24′ st BAJIC 6 – Entra e crea scompiglio: non inquadra la porta, ma costringe Alisson al grande intervento che avrebbe potuto rendere meno amara la trasferta di Roma).

BARAK 5 – Inconcludente, inefficace, inadeguato: serve altro per spiegare una prestazione incomprensibile? (6′ st FOFANA 6 – Non eccelle, ma quando Del Neri lo inserisce la partita è già virtualmente chiusa).

BEHRAMI 5 – Vaga per il campo senza una meta e in occasione delle prime due reti romaniste resta imbambolato. Con la testa è rimasto al Watford.

JANKTO 6 – Vivace e sempre sul pezzo, ma predica nel deserto. Serve una gran palla per Bajic nella ripresa, che l’attaccante spreca sparando il pallone addosso ad Alisson.

MAXI LOPEZ 4.5 – Ombra di se stesso. Ma perché Del Neri insiste a schierarlo in tutte le partite?

LASAGNA 5 – Non ne becca una, ma non è certo lui il colpevole della prestazione orrenda dell’Udinese (1′ st PEZZELLA 6 – Ha il piglio giusto di chi ha la brutta prova contro il Toro da farsi perdonare. Ma non cambia in alcun modo il volto della gara).

ALL. DEL NERI 5 – Ok, le assenze di Danilo e Widmer sono un problema non da poco. Ma, contro una Roma non esattamente mostruosa, l’Udinese poteva e doveva fare di più. Difficile da spiegare anche il cambio Lasagna-Pezzella.

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.