Connettiti con noi

Fiorentina News

Venezia, Zanetti: «Pensiamo al nostro cammino. Fiorentina squadra aggressiva»

Pubblicato

su

Zanetti

In conferenza stampa, Paolo Zanetti ha analizzato la sfida tra il suo Venezia e la Fiorentina in programma domani sera

In conferenza stampa, il tecnico del Venezia Paolo Zanetti ha analizzato il match di domani con la Fiorentina.

GARA DECISIVA – «No perchè ci servono altri 35/37 punti per salvarci indipendentemente dalle altre. Noi dobbiamo pensare solo al nostro cammino, abbiamo una missione non facile da portare a termine. Credo che la prima parte fosse diventare competitivi e credo sia stato fatto. Da questo momento dobbiamo dimostrare di poter essere alla pari delle altre che si giocano la salvezza».

INFORTUNATI – «Abbiamo perso Fiordilino che andrà purtroppo fuori lista. E’ stato davvero sfortunato. Ha avuto il problema alla spalla, ora delle ernie che vanno assolutamente operate e questa operazione gli costa da uno a due mesi. La scelta è così ricaduta su di lui. Modolo ha l’influenza, tutti gli altri sono a disposizione».

PORTIERE – «Ho un’idea ma non è ancora deciso. Romero l’ho visto bene, così come Maenpaa. Domani vedremo. Lezzerini non so per quanto resterà fuori, so che si è operato e credo che per almeno un mese o poco più non ci sarà».

SOSTA – «Avere qualche giocatore in nazionale vuol dire che abbiamo qualche giocatore buono. Busio è stato via 13 giorni e ha fatto 12′, ha fatto viaggi transoceanici per poi giocare poco con la sua Nazionale. Altri hanno giocato tanti minuti. Il problema sta negli infortuni e nella condizione. Crnigoj ha un fisico particolare per esempio, la gara dopo la prima pausa ha fatto fatica e oggi l’ho rivisto così ed ecco che quindi ho qualche dubbio. Queste situazioni ti tolgono le certezze che hai».

FIORENTINA –
«La Fiorentina credo che sia molto vicina ad essere una grande squadra. A noi servirà una partita intelligente, loro cercano per concezione cerano subito di fare subito la gara. Dal punto di vista agonistico e caratteriale dovremo essere bravi a restare dentro la partita per tutti i 90 minuti. Siamo in casa nostra, abbiamo bisogno di punti e mi aspetto questo. Non voglio rivedere il primo tempo di Cagliari».

HAPS – «Ho il dubbio dettatodalla condizione fisica, anche in allenamento vedo dei cali. Sarebbe un cambio certo e non sono sicuro possa essere in grado ora di reggere una gara così dall’inizio. Mi piacerebbe farlo giocare perché lo abbiamo preso per questo motivo da una squadra importante come il Feyenoord».

MALEH – «Averlo contro mi farà un brutto effetto. Sono contento per lui, però ci manca, ha caratteristiche che sono difficili da rimpiazzare. Le vie del mercato sono infinite, da un lato mi fa piacere che sia in una grande, ma dall’altra sarebbe stato bene con la nostra maglia».

TIFOSI – «Credo che la città abbia risposto, ora sta alla squadra. Credo si sia creata un’alchimia importante tra la squadra e i tifosi, si era un attimo incrinata questa estate per i motivi che sappiamo, ma ora la situazione sta migliorando. Vedo che la gente ha voglia di spingerci e ne abbiamo bisogno per raggiungere la salvezza».