Roma, cresce il rosso di bilancio: ecco il piano per risanare i conti

pallotta roma
© foto www.imagephotoagency.it

Si allarga sempre di più il rosso di bilancio in casa Roma: Pallotta sta studiando il piano per risanare i conti

Giovedì notte la Roma ha pubblicato la trimestrale relativa al 31 marzo. Che, ovviamente, vede i conti ancora più in rosso rispetto alla semestrale (31 dicembre 2019). Ad iniziare dall’indebitamento finanziario netto consolidato adjusted, passato dai 264,35 milioni del 31 dicembre ai 278,5 del 31 marzo. Cifra che, rispetto alla trimestrale della scorsa stagione, comporta un peggioramento addirittura di 57,9 milioni.

Questo dato era atteso a Trigoria, come riportato da La Gazzetta dello Sport, e le soluzioni sono due: la cessione di alcuni asset strategici (i giocatori) e l’abbassamento del costo del lavoro (e quindi sostanzialmente il monte ingaggi dei giocatori) di circa il 20, se non anche 25%. Ci sono tantissimi esuberi in casa Roma sottolinea la Rosea: Olsen, Defrel, Karsdorp, Schick, Coric, Gonalons e Florenzi (non Nzonzi, che resterà in prestito al Rennes). Ma anche Pastore, Juan Jesus, Fazio, Bruno Peres e forse anche Perotti.

Ecco, piazzare altrove tutti questi vorrebbe dire sistemare un bel po’ di cose: come cash flow (e quindi liquidità) e come bilancio. E, probabilmente, riuscire a tenere anche Zaniolo e Pellegrini. Soprattutto, poi, se dovesse arrivare la qualificazione in Champions, che sarebbe il vero antidoto per il rosso della Roma.