Roma-Porto, Conceicao: «Totti? Almeno io ho vinto qualcosa»

Roma-Porto, Conceicao: «Totti? Almeno io ho vinto qualcosa»
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Porto, Conceicao, ha commentato la sfida Champions contro la Roma e si è lasciato andare ad una frecciatina su Totti

Domani sera la Roma scenderà in campo all’Olimpico contro il Porto per disputare l’andata degli ottavi di Champions League. E quest’oggi, l’allenatore dei portoghesi, Sergio Conceicao, ha parlato nella conferenza stampa della vigilia esprimendo le sue sensazioni sul match di domani. L’allenatore si è lasciato andare ad una frecciatina all’ex capitano dei giallorossi, Francesco Totti. Ecco le sue parole: «Conosco bene questa città ma, indipendentemente dal mio passato da giocatore, sono concentrato sulla partita di domani. Noi siamo contenti di incontrare la Roma, ma sicuramente anche la Roma sarà stata felice di essere stata sorteggiata contro di noi. Domani giocheremo per fare risultato, vogliamo i quarti di finale».

«Le parole di Totti sul sorteggio? Forse gli sto antipatico perché qui ho vinto. Da parte mia non ci sono sentimenti speciali, l’unico sentimento per me è quello di poter portare lo scudetto del Porto sul petto. Questo club si trova ai livelli più alti del mondo, vogliamo arrivare ai quarti, questo è chiaro. Sarà una partita molto interessante, in Champions serve esperienza e coraggio, ma anche gambe buone. Arriviamo pronti a questo appuntamento. E’ un’emozione tornare a Roma e condividere con i tifosi della Lazio i momenti unici che abbiamo passato, ma ora penso solo alla partita. Zaniolo? Loro hanno giocatori molto forti. Zaniolo è uno dei più importanti per le dinamiche offensive, ha molta qualità e lo teniamo in considerazione come tutti, perché noi lavoriamo sul collettivo. E’ un giovane di grande valore. Marcano? L’ho allenato l’anno scorso, è un grande professionista, non so perché non sta trovando spazio in Italia, ha qualità immense e ha fatto una stagione fantastica l’anno scorso».