Sampdoria, Palombo: «Fiorentina? Non esulterei in caso di gol»

Sampdoria, Palombo: «Fiorentina? Non esulterei in caso di gol»
© foto www.imagephotoagency.it

SAMPDORIA PALOMBO FIORENTINA – Grande ex di Sampdoria-Fiorentina, il capitano blucerchiato Angelo Palombo si racconta ai microfoni de Il Corriere Mercantile, rilasciando ottimi ricordi di quella esperienza in viola: «Un ricordo stupendo. Un posto dove sono stato benissimo, una società che mi ha permesso di esordire in Serie A, mi è davvero dispiaciuto andar via in quelle circostanze, con la squadra retrocessa e la società fallita. Per fortuna la famiglia Della Valle ha riportato presto il club là dove deve stare, ovvero in alto».

RICORDI IN ROVESCIATA – Palombo, già in passato, ha fatto gol alla Fiorentina, il suo primo in Serie A: «18 gennaio 2006, 3-1 a Marassi, mio l’1-0. Certo non mi sarei mai aspettato no tanto di segnare la prima rete nella massima serie alla mia ex squadra, ma di riuscirci con una rovesciata. Non sono in molti i calciatori, neppure tra quelli con più talento di me, a poter dire di aver fatto il primo gol in A di rovesciata. Ma non era certo il caso di montarmi la testa, non l’ho fatto mai in vita mai. Certo non esultai, come non farei domenica prossima, se mi capitasse di segnare domenica prossima».

RISPETTO – Concentrazione in vista della prossima gara di campionato: «Ovviamente sarà una gara difficile. Ma aver vinto in casa del Sassuolo ci dà molta forza, perché dimostra che il gruppo risponde sempre allo stesso modo, chiunque scenda in campo, così come era accaduto in Coppa Italia. Grande merito va dato al mister Mihajlovic: da quando è arrivato, difficilmente sbagliamo atteggiamento in campo – chiude Palombo – Sarà dura, la Fiorentina è fortissima: va rispettata, ma certo non la temiamo e proveremo a batterla».