Serie A, 20^ giornata: Juventus – Sampdoria, pagelle

© foto www.imagephotoagency.it

JUVENTUS
Buffon
7 – Nonostante i due gol incassati è in serata da Superman: incolpevole sulla deviazione di Barzagli, ci mette il piattone sul tiro di Mustafi dal limite e poi compie il miracolo prima su De Silvestri da due passi e poi sul colpo di testa ravvicinato di Obiang che porta al 3-2 di Gabbiadini

Barzagli 6.5 – Morde chiunque passi dalle sue parti
Ogbonna 6.5 – Emana sicurezza da tutti i pori e tiene a bada Eder senza patemi
Chiellini 6 – Prova a ad abbattere il muro blucerchiato dopo 12 minuti con un doppio tiro senza riuscirci. Diffidato ed ammonito: salterà la sfida contro la Lazio nella capitale

Lichtsteiner 6 – Meno brillante del solito
Vidal 7.5 – Imprescindibile: prima spacca in due la partita con un tocco delizioso sotto misura, poi chiude quasi il match su rigore. Porta a 15 i suoi gol stagionali
Marchisio 6.5 – A suo agio nel suo ruolo naturale
Pogba 7.5 – Accende la luce a sprazzi ma i suoi lampi sono abbaglianti: assist per il vantaggio di Vidal, gol del 4-2 che blinda la sfida e sfiora la doppietta nel finale
Asamoah 6.5 – E’ tornato ai livelli della passata stagione prima che la coppa d’Africa prosciugasse le sue energie. (35’ st Peluso sv)

Llorente 7 – Sponde, sportellate con gli avversari e colpi di testa letali: questo è il suo marchio di fabbrica. Firma il suo decimo gol stagionale di testa, l’ottavo in campionato, e si mangia il 4-2 in contropiede. (40’ st Quagliarella sv)     
Tevez 6 – Non è in serata. L’unico guizzo lo porta a colpire il palo alla mezzora del primo tempo. (40’ st Giovinco sv)   

SAMPDORIA
Da Costa
5 – Vede piovere palle ovunque. Avrà il mal di testa per giorni  

De Silvestri 6 – Nel primo tempo prova a spingere ma si trova davanti un debordante Asamoah. Meglio nella ripresa: Buffon gli nega anche la gioia del 3-2 con una parata miracolosa
Mustafi 5.5 – 50 minuti, un solo acuto: il tiro dal limite che costringe Buffon alla paratona di piede. (7’ st Costa 5.5 – Spinge ma non conclude molto)
Gastaldello 6.5 – Di testa spaventa Buffon per ben due volte. In fase difensiva tiene a bada Tevez
Regini 5 – Ingenuo sul rigore che favorisce il 3-1 di Vidal

Palombo 6 – Combatte come un leone ed è l’ultimo ad arrendersi. Unico neo: si perde Llorente sul 2-0
Obiang 5.5 – Preso in mezzo tra Pogba e Marchisio non ci capisce nulla. Ha il merito di partecipare attivamente al 3-2 della speranza svettando su tutti per la deviazione vincente di Gabbiadini  

Gabbiadini 7 – Gioca contro la “sua Juve” e si muove su tutto il fronte d’attacco. Sfiora il palo al 20’ dai 30 metri, segna un gol di rapina e stampa la traversa dai 25 metri   
Bjarnason 5 – Galleggia, male, tra le due linee. Non esce dagli spogliatoi. (1’ st Renan 5.5 – Meglio del compagno ma sinceramente ci voleva poco)
Wszoleck 5 – Si vede solo in occasione dell’autogol di Barzagli. (25’ st Sansone 6 – Fa il suo)

Eder 5.5 – Contro Ogbonna, Barzagli e Chiellini è durissima. Lui prova a dargli fastidio