Serie B, Magica Spal

Serie B, Magica Spal
© foto www.imagephotoagency.it

Serie B – Ad otto giornate dal termine del campionato, la Spal si riporta al primo posto in classifica, superando per 2 a 0 il Novara e tornando al successo dopo le sconfitte con Frosinone e Avellino. Proprio gli irpini si confermano lo “spauracchio” delle grandi, fermando sull’1 a 1 anche il Frosinone, secondo in classifica. Va peggio, invece, al Verona, sconfitto in casa dallo Spezia per 1 a 0. E’ letteralmente fondamentale poi la vittoria del Trapani contro la Ternana, che proietta i siciliani verso una stupenda salvezza, ormai distante pochi punti. Torna poi a vincere il Bari, che mancava alla vittoria da inizio marzo, e che, superando il Latina, relega i laziali all’ultimo posto della classifica. Il Pisa di Gattuso agguanta, poi, in rimonta il Perugia sul 2 a 2, mentre Brescia e Cesena si spartiscono la posta in palio. Infine l’Entella si porta in piena zona play-off, grazie al trionfo per 2 a 1 contro l’Ascoli, mentre il Benevento supera la Ternana e si prende il quarto posto in classifica a – 4 dal Verona.

 
FOCUS – IL TOP DELLA GIORNATA:
Trapani: Non potevamo non partire con i siciliani. Appena qualche settimana fa li avremmo dati per spacciati; erano fermi ormai da tante giornate all’ultimo posto in classifica, incapaci (inspiegabilmente) di risollevarsi. Oggi tutto è cambiato e le tre vittorie nelle ultime cinque giornate sono un bottino d’oro in zona salvezza. Attualmente i siciliani sono in zona play-out, ma a pari punti con il Brescia che è fuori dalla zona rossa. Trapani ci crede.
Spal: E’ la vera rivelazione di questa stagione; in questa giornata grazie all’importante vittoria per 2 a 0 contro il Novara, gli emiliani si sono ripresi il primo posto in classifica a pari punti con il Frosinone. Per i ferraresi le prossime gare saranno otto finali che potrebbero condurre al sogno Serie A.
Salernitana: Dopo un pessimo inizio di stagione, i campani sono riusciti a risollevarsi ed ora occupano l’undicesimo posto, a -4 dalla zona play-off. Insomma, non è un distacco proibitivo. Quello che più colpisce della Salernitana è però l’attuale rendimento. Nelle ultime cinque giornate, i campani hanno ottenuto quattro vittorie ed un pareggio. Mica male.