Connettiti con noi

Calcio Estero

Siviglia, sbarra contro Jordan: «Il club condanna un atto violento e inaccettabile»

Pubblicato

su

La partita tra il Betis e il Siviglia è stata sospesa dopo il lancio di una sbarra contro Jordan

Il derby tra il Betis e il Siviglia è stato sospeso dopo che Joan Jordan è stato colpito da una sbarra arrivata dagli spalti. Attraverso un comunicato ufficiale, il club biancorosso ha condannato il gesto facendo anche il punto sulle condizioni del calciatore.

IL COMUNICATO – «Il Sevilla FC vuole trasferire tutto il suo amore a Joan Jordán, che fortunatamente, e senza dubbio questa è l’unica cosa importante, è in casa , dopo essere stato colpito da un oggetto lanciato dagli spalti locali durante il derby. Joan ha lasciato Benito Villamarín sensibilmente stordito ed è stato portato in ospedale, dove è stato esaminato e sottoposto a una serie di test che il protocollo stabilisce a causa della commozione cerebrale. La diagnosi finale è trauma cranico e il giocatore sarà tenuto sotto osservazione domiciliare fino a quando non sarà trascorso un periodo minimo di 24 ore senza alcun sintomo di allarme.

Il Sevilla FC condanna l’atto violento subito oggi da Joan Jordán , atto inaccettabile nel mondo dello sport commesso da un individuo che, ovviamente, non rappresenta i tifosi del Real Betis né il modo di vivere il calcio nella nostra città. Allo stesso modo, il club chiede il massimo rispetto per la figura di Joan Jordán, un professionista onesto e una persona esemplare che ha subito un famigerato attacco».