Connettiti con noi

Calcio Estero

STATS – Reims-Monaco 1-3: Balogun e Ben Yedder funzionano perfettamente

Pubblicato

su

Balogun

Reims-Monaco termina con il successo per la formazione monegasca. Balogun e Ben Yedder funzionano alla perfezione

Gli Expected Goals dicono che Reims-Monaco sarebbe dovuta finire 2-1. Ma è una statistica ingannevole, perché tutta figlia delle occasioni maturate dai padroni di casa quando ormai il risultato era a favore degli ospiti con un secco 3-0. Una differenza che conferma la qualità e le intenzioni della capolista, che va alla sosta delle nazionali con il primato e, soprattutto, con la forza di 21 gol in 8 incontri, che la mettono di gran lunga al vertice degli attacchi della Ligue 1. Anche ieri si è vista una squadra spumeggiante, che ha colpito sul finire del primo tempo e che a inizio ripresa ha dato i colpi del ko con un micidiale uno-due, rendendo ininfluente il punto della bandiera firmato da Teuma su rigore. La modalità delle reti dice molto della rapidità della formazione di Hutter. Quella del vantaggio nasce da un’incursione sulla destra dfi Diatta, che va a trovare sul lato opposto l’altro esterno Jakobs, bravo a farsi trovare pronto alla battuta a volo nonostante ben due deviazioni dei difensori avversari.

Lo 0-2 nasce da uno spunto di Fofana, che serve l’ex Balogun, salutato con un’ovazione dal pubblico di Reims: tiro verso la porta e traiettoria ingannevole anche in questo caso per una deviazione di Abdelhamid, Diouf tocca la sfera ma non quanto basta per toglierla dalla porta. Infine, ancora uno scatenato Jakobs ha servito un pallone perfetto per Ben Yedder, che in area piccola non ha avuto difficoltà a mettere in rete con un colpo di testa. Le Figaro oggi esalta l’intesa tra i due bomber, Balogun e Ben Yedder, per la seconda volta in stagione messi a far coppia là davanti: «Crescendo in forza durante la partita, i due giocatori hanno mostrato una promettente complementarità. Balogun in profondità, Ben Yedder nella finalizzazione, lo schema preferito nel Monaco ha un futuro brillante davanti a sé». Per il Reims, note dolenti dall’attaccante danese Daramy, che ha sprecato un po’ di opportunità quando ancora la gara era sullo 0-0. Una mancanza imputabile anche al compagno Nakamura che ha avuto un’occasione d’oro per portare in vantaggio i suoi e non è riuscito a concretizzarla.