De Magistris: «Higuain come Renzi, spero segni solo il gol della bandiera»

86
higuain
© foto www.imagephotoagency.it

Il sindaco di Napoli, De Magistris, ha parlato della sfida tra Juventus e Napoli e dello ‘scontro’ con Gonzalo Higuain. Le parole del primo cittadino napoletano

Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, ha parlato a “Radio 2” ha parlato dell’incontro in programma domani sera allo “Juventus Stadium” tra Juventus e Napoli. Il sindaco ha mandato un ‘messaggio’ a Gonzalo Higuain e ha escluso la sua presenza a Torino: «Higuain? C’era un bellissimo legame tra lui e i tifosi e  quando un legame d’affetto con Napoli si rompe, a perderci è il calciatore. Non credo che lui, ora come ora, possa farsi una passeggiata a Napoli. Andrebbe in giro come Renzi che gira con il metal detector e con mille uomini a circondarlo. Potremmo farli incontrare, così ottimizziamo la presenza delle forze dell’ordine».

LA PARTITA – Il sindaco De Magistris ha poi parlato ai microfoni di “Mediaset Premium” ampliando il discorso: «Se proprio deve far gol, spero sia quello della bandiera. Se dovesse segnare ce ne faremo una ragione, facesse quello che vuole, il rapporto affettivo si è rotto. Io gli contesto il modo in cui è andato via. Se De Laurentiis poteva trattenerlo? Non lo so: alcuni dicono di sì, altri dicono che ha fatto bene a venderlo perché ha incassato tanto.De Laurentiis con Milik aveva fatto un acquisto buono, anche se si poteva acquistare qualche altro calciatore. Io credo che sarebbe stato più opportuno trattenerlo. Io allo Juventus Stadium? Ho ricevuto l’invito ma non sarò presente perché se non possono andare gli altri napoletani non va nemmeno il sindaco. Partita? Non arriviamo nel nostro miglior momento ma il calcio è strano e domani capiremo dove può arrivare il Napoli. Pronostico? Mi auguro di vedere un grande Napoli nel temperamento e nel carattere».

Condividi