Joao Mario “scappa” come Gabigol: in casa Inter è ammutinamento

joao mario inter
© foto www.imagephotoagency.it

Joao Mario come Gabigol. Il portoghese lascia la panchina anzitempo prima della fine di Lazio-Inter per dirigersi negli spogliatoi: pronta la multa, ma in casa nerazzurra è ammutinamento?

Come se non bastasse il caso Gabigol, in casa Inter se ne aggiunge uno del tutto simile: quello di Joao Mario. Sì, perché anche il centrocampista portoghese, escluso dalla formazione titolare contro la Lazio, domenica scorsa, avrebbe lasciato anzitempo la panchina nerazzurra, prima della fine della partita, suscitando l’ira dell’allenatore Stefano Vecchi e quella, abbastanza ovvia, della società nerazzurra. A fare clamore prima di tutto è stato l’abbandono della panchina, verso l’87′ di Lazio-Inter, proprio di Gabigol (cosa è successo ve lo spieghiamo qui: Lazio-Inter: Gabigol lascia la panchina, multa in arrivo?): l’attaccante brasiliano, mai preso in considerazione da nessun tecnico che si è alternato sulla panchina interista negli ultimi mesi, di fatto ha suscitato forti reazioni da parte dei tifosi e non solo per la mancanza di rispetto nei confronti dei compagni ancora in campo. Lo stesso però, riporta stamane La Gazzetta dello Sport, avrebbe fatto pure Joao Mario: un episodio inizialmente sfuggito ai più proprio perché coperto dal clamore del gesto del compagno di squadra brasiliano, ma che verrà ugualmente pesato e probabilmente punito da parte dell’Inter.

Joao Mario lascia la panchina come Gabigol: ammutinamento?

Joao Mario, arrivato in estate all’Inter dallo Sporting Lisbona per la cifra di circa 45 milioni di euro, negli ultimi tempi è stato utilizzato sempre meno dai nerazzurri: il portoghese non sarebbe ovviamente felice del trattamento a lui riservato negli ultimi tempi da parte dell’allenatore (anzi, degli allenatori, tenendo conto che già Stefano Pioli faceva di lui un utilizzo centellinato). Domenica sera, venuto a sapere che non sarebbe entrato in campo nemmeno a partita in corso contro la Lazio, Joao avrebbe così deciso di lasciare anzitempo la panchina per dirigersi negli spogliatoi con Gabigol. Una reazione che, sommata proprio a quella dell’ex attaccante del Santos, lascia presagire oscuri scenari all’interno dello spogliatoio nerazzurri, probabilmente al momento in stato di ammutinamento visto il mandato a tempo del traghettatore Stefano Vecchi e le incertezze sul futuro. Già il fatto che l’Inter fosse tornata a vincere, proprio contro i biancocelesti, nel momento in cui l’Europa League non era ormai più a portata di mano, aveva portato i tifosi (e non solo) a pensare alla mancanza di volontà da parte della squadra di sorbirsi in estate i preliminari anticipati di coppa sacrificando dunque le vacanze. Per Joao Mario sarebbe pronta, come per Gabigol, una bella multa, poi si vedrà…

Condividi