Connettiti con noi

Hanno Detto

Adani: «Vlahovic? Non è detto colmi il gap della Juve. Inter e Napoli alla pari»

Pubblicato

su

adani

L’ex calciatore Lele Adani ha parlato del campionato di Serie A, ora che la Juve ha messo le mani su Vlahovic

Lele Adani, ex calciatore e ora commentare sportivo, sulle pagine de La Gazzetta dello Sport ha parlato del campionato di Serie A ora che la Juve ha messo le mani su Dusan Vlahovic.

LE PAROLE – «La Juventus aveva già una rosa da primo posto e con Vlahovic ha fatto il colpo più “rumoroso” e ricco di questa sessione di calciomercato. Basterà per rimontare e arrivare nelle prime quattro? La domanda da fare, piuttosto, è perché non sia già almeno in zona Champions. Stiamo parlando della squadra con: il monte ingaggi più alto; l’allenatore più pagato; la rosa con più nazionali; i singoli che hanno vinto di più in carriera. Eppure è dietro, e non per caso, non solamente all’Inter, ma anche a Napoli, Milan e Atalanta. Il perché non andava, e non va, cercato nel parco giocatori, ma nella proposta di calcio che si è vista finora.

Se questa non cambia, non è detto che Vlahovic da solo colmi il gap che si è formato nei primi mesi di campionato con le altre. Anzi, diventa pure difficile pensarlo. Va detto, però, che il centravanti serbo è uno di quei calciatori che spostano, trascinano e danno entusiasmo. La Juve dovrebbe prendere esempio da quello che ha fatto l’Inter da novembre a oggi: dopo il gol di Zielinski a San Siro, Simone Inzaghi era a -10 dalla vetta. Oggi è potenzialmente a +7. I bianconeri sono staccati, ma per rosa e spese non possono rifiutarsi di puntare addirittura allo scudetto, sognando un’incredibile rimonta. Per questo motivo, Milan e Atalanta potrebbero rischiare un po’ di più del previsto a confermarsi nelle prime quattro. Metto sia rossoneri che i nerazzurri un gradino sotto al Napoli, che al completo per me è al livello anche dell’Inter e non lo vedo proprio fuori dalla prossima Champions».