Allegri ammette: «Mia espulsione giusta. Juve ko? Eravamo scarichi»

Allegri ammette: «Mia espulsione giusta. Juve ko? Eravamo scarichi»
© foto www.imagephotoagency.it

Juve ko in TIM Cup, avanza l’Atalanta. Le dichiarazioni di Massimiliano Allegri al termine della partita

Massimiliano Allegri analizza con lucidità ai microfoni Rai la sconfitta per 3-0 in Coppa Italia che costa ai bianconeri l’eliminazione: «Non è successo niente, ai ragazzi non rimprovero nulla. Non so quante partite hanno vinto i ragazzi, oggi c’è stata la serata storta. Anche con la Lazio avevamo fatto un brutto primo tempo ma lì eravamo rimasti in partita, mentre qui è andato tutto storto. Nei momenti di calma abbiamo preso gol, abbiamo regalato due gol, 1-0 e 3-0.  L’Atalanta ha meritato, ha avuto più forza mentale di noi. Ma è umano perdere, era da matti che la Juve potesse vincere tutte le partite stagionali. Purtroppo dobbiamo uscire perché tenevamo molto a questo trofeo, ma c’è da fare i complimenti a loro. Ricarichiamo le energie mentali e pensiamo alla partita di sabato col Parma».

Prosegue il tecnico della Juventus che racconta i motivi della sua espulsione dopo il 2-0 dell’Atalanta: «Hanno fatto bene ad allontanarmi, ero nervoso, complimenti all’arbitro perchè ha diretto bene la partita. Non è una serata da dimenticare, ma una serata così era nell’aria. Quando ci sono questi momenti prima o poi c’è una partita in cui crolli.  Non sono preoccupato, queste situazioni creano più attenzioni per la partita dopo. I ragazzi sono abbattuti però ci sono momenti stagionali in cui bisogna stringere i denti e capitano anche questi infortuni».

Conclude Allegri: «Eravamo un po’ scarichi mentalmente, ci può stare dopo aver vinto la Supercoppa e avere 59 punti in campionato. In questo inizio di 2019 abbiamo sempre giocato fuori, tranne la gara con il Chievo. Pensiamo a sabato contro il Parma, squadra rognosa che chiude gli spazi e riparte molto bene. Non è un campanello d’allarme per l’Atletico, nel calcio non è sempre possibile vincere. Mandzukic sabato sarà a disposizione, Pjanic e Khedira sono rientrati già questa sera. Non avremo da giocare due semifinali di coppa e avremo più tempo per recuperare le energie, pensiamo al lato positivo».