Atalanta, una squadra «senza confini»: con Gasp è una multinazionale

© foto www.imagephotoagency.it

Atalanta, una squadra «senza confini»: con Gasp è una multinazionale. Con il tecnico di Grugliasco sono arrivate due rivoluzioni in pochi anni

Tanti giocatori, ma soprattutto senza confini. La Gazzetta dello Sport in edicola oggi dedica ampio spazio all’Atalanta e alle rivoluzioni calcistiche che ha portato il Gasp.

Nell’era del tecnico – si legge – due rivoluzioni, calcistica e geografica: 67 giocatori, di cui 33 in gol, di 24 paesi e quattro continenti differenti. In calo le presenze e le reti arrivate da giocatori italiani.