Inter-Milan, quando Bonucci diceva: «Sono interista». E poi: «Sempre tifato Juve»

bonucci milan
© foto www.imagephotoagency.it

Inter-Milan: quando Bonucci si professava grandissimo tifoso nerazzurro… Così il web “incastra” il capitano rossonero, prodotto delle giovanili nerazzurre, che poi negò: «Famiglia interista, ma io no»

Inter-Milan sarà un derby con un passato forse un po’ dimenticato, ma non troppo, da Leonardo Bonucci. Il neo-capitano rossonero, dopo anni di militanza nella Juventus che quasi lo avevano reso una bandiera bianconera, è in effetti un prodotto delle giovanili nerazzurre (leggi anche: Inter-Bonucci: ecco come nacque tutto). Con la Primavera interista nel 2007 Bonucci vinse un campionato: in quella squadra c’erano tra gli altri anche Mario Balotelli e Jonathan Biabiany. Sembra un secolo fa, anche perché nel frattempo Bonucci si è identificato come grande tifoso juventino. Così almeno disse lui qualche tempo fa…

Queste le sue parole al Corriere della Sera qualche mese dopo il proprio approdo alla Juventus dal Bari: «Famiglia interista, io pecora nera. A casa avevo un poster di Alessando Del Piero e una foto con il mio concittadino Angelo Peruzzi, io sono sempre stato juventino. Quando dissi che volevo tornare all’Inter era solo per gratitudine al club che mi ha lanciato, ma ricordo che al gol di Pedrag Mijatovic che ci fece perdere la Champions League del 1998 piansi: fu una notte di lacrime e rabbia. Quando sono andato all’Inter ho dovuto portare la ‘‘croce’’. E per la mia Cresima mi sono fatto regalare il completo della Juve blu con le stelle sulle maniche, quello della finale contro l’Ajax, lo conservo ancora se volete vedere per crederci».

Bonucci tifoso interista? Ecco le frasi “imputate”

Eppure, cercando in rete, non mancano dichiarazioni molto diverse da parte capitano del Milan, che tra il 2009 ed il 2010, quando non era ancora arrivato alla Juve, ebbe modo di dire tutt’altro… «Sono interista e, prima o poi, da quelle parti troveranno posto anche gli italiani», disse Bonucci il primo ottobre 2009. E poi, ancora, nel mese di marzo 2010: «Io all’Inter? Da interista vi dico che mi piacerebbe. Se dovessi scegliere con il cuore, mi piacerebbe continuare la mia carriera da calciatore nell’Inter». Qualche giorno dopo il Bari giocava contro la Roma, antagonista dell’Inter per lo Scudetto: Bonucci dichiarava di voler battere i giallorossi anche per dare una mano alla squadra di José Mourinho. A domanda diretta sul possibile Triplete interista, ecco la risposta: «Chi vince campionato, Champions e Coppa Italia? Inter, Inter, Inter».

Infine, il 15 maggio 2010, in una conferenza stampa di fine campionato col Bari, quando era già chiaro che la Juve era sulle sue tracce, l’attuale difensore rossonero disse: «Qualora dovessi andare via, l’Inter sarebbe la mia aspirazione massima. Ma pensare che la Juventus voglia rinforzare la propria difesa con me mi inorgoglisce». Le dichiarazioni, reperite in rete anche da moltissimi portali nerazzurri, sono ovviamente facilmente documentabili con una semplice ricerca su Google. Chissà dove sta la verità…