Inter: Soriano aspetta Guarin, caos Barba

© foto www.imagephotoagency.it

Duello col Napoli per il difensore dell’Empoli: la situazione

Andrea Ranocchia ha scatenato un effetto domino per l’Inter sul fronte mercato: ha deciso di accettare la Sampdoria e, quindi, la società nerazzurra ha sondato il terreno con l’Empoli per Federico Barba, ingaggiando una sorta di asta con il Napoli e costringendo il club toscano ad accelerare per Luca Antei del Sassuolo.

EFFETTO DOMINO – Quella di Ranocchia non rappresenta per l’Inter una cessione dalla quale ricavare risorse per il mercato, ma un investimento, perché, come evidenziato da La Gazzetta dello Sport, conta di sbloccare così una trattativa con la società blucerchiata tra quella per Eder e quella per Roberto Soriano. Senza dimenticare Dodò, che resta ancora in fase di attesa. L’Inter, però, decide anche di intervenire per la difesa e, quindi, sonda il terreno con l’agente di Barba, che non intende rinnovare il contratto in scadenza nel 2017 e piace anche alla Fiorentina. La prima richiesta dell’Empoli è di 5 milioni di euro, ma l’Inter è disposta ad offrirne 3. Si entra, quindi, nella fase diplomatica, anche perché c’è pure il Napoli, che sta trattando Barba come alternativa a Nikola Maksimovic. E, infatti, domani è previsto un nuovo incontro Napoli-Empoli per fare il punto della situazione sul difensore. Nelle ultime ore, però, la società partenopea ha anche sondato il terreno per Andrea Ranocchia, ma l’Inter non ha aperto la porta, preferendo non rinforzare una concorrente per il titolo.

RIFLESSIONI – Altri soldi per il mercato possono arrivare dalla cessione di Fredy Guarin, per il quale il Jiangsu Suning sta insistendo: 15 milioni per l’Inter e quadriennale da 6 milioni abbondanti per il centrocampista colombiano, che piace anche allo Shanghai Greenland Shenhua. L’Inter, però, vuole monetizzare e spera di strappare 17-18 milioni di euro. Non va trascurato lo Zenit San Pietroburgo, che ha prima proposto il prestito oneroso con diritto di riscatto e ora sta valutando il rilancio per l’acquisto a titolo definitivo. Il Villarreal, invece, ha chiesto Jonathan Biabiany. L’edizione odierna di Tuttosport ha rivelato che anche Guarin sta tirando sul prezzo con i cinesi: ha chiesto un’offerta migliore, sperando di ottenere 7,5-8 milioni di euro d’ingaggio. Il centrocampista starebbe anche valutando la possibilità di volare a San Pietroburgo la settimana prossima per parlare direttamente con lo Zenit.

ALTRE VOCI – Nel frattempo l’Inter segue Granit Xhaka del Borussia Moenchengladbach. Stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport, le riflessioni di Guarin starebbero bloccando i negoziati dell’Inter per Roberto Soriano, per il quale c’è la proposta di 10 milioni più un altro paio di bonus e un accordo di massima per il quinquennale da 1,6 milioni di euro al calciatore. Con la Sampdoria, però, si potrebbe parlare anche del prestito di Ervin Zukanovic, mentre non ci sono conferme sul sondaggio per Fabio Quagliarella. C’è stata una frenata, invece, per Eder, mentre è partito un contatto con Alejandro Mazzoni, uno degli agenti di Ezequiel Lavezzi. Il faccia a faccia è in programma per la prossima settimana: oggi il procuratore sarà a Parigi e potrebbe incontrare anche altri club, tra cui il Milan. Lavezzi vorrebbe restare al PSG fino al termine della stagione per vincere e guadagnare altri bonus e l’Inter è disposta ad assecondarlo, lavorando all’operazione a parametro zero: sul piatto un triennale da 3-3,5 milioni di euro più bonus.