Caso Choe, la Fiorentina: «Contratto non valido»

Caso Choe, la Fiorentina: «Contratto non valido»
© foto www.imagephotoagency.it

Caso Choe: nuovo comunicato della Fiorentina. Il nordcoreano è senza contratto e i viola non vogliono reintegrarlo in rosa: i dettagli

CasoChoe: la Fiorentina fa chiarezza. SongHyokChoe, il primo nordcoreano ad arrivare nel nostro calcio, è arrivato a Firenze lo scorso febbraio e dopo 4 presenze nelle giovanili e dopo l’avvicendamento in società tra Pradè e Corvino, il club viola ha dato il benservito al giocatore mettendolo nelle liste di svincolo. La FIGC, dopo il ricorso del giocatore, ha dato ragione al nordcoreano ma la Fiorentina non vuole saperne.

IL COMUNICATO – Questo il comunicato della Fiorentina: «ACF Fiorentina prende atto delle decisioni del Tribunale Federale Nazionale (con una decisione è stata riconosciuta la legittimità dell’inserimento del giocatore Choe Song Hyok nelle liste di svincolo al 15 Luglio 2016 e con un’altra è stata dichiarata la validità del contratto da professionista stipulato antecedentemente a tale data), ma resta convinta delle proprie ragioni in merito all’invalidità del contratto con il giocatore, riservandosi l’impugnativa di tale decisione non appena avrà preso visione delle relative motivazioni. Nel frattempo, riconfermiamo che Choe Song Hyok non giocherà nelle squadre di ACF Fiorentina per questioni sia contrattuali che legate a valutazioni tecniche. ACF Fiorentina procederà quindi cautelarmente a risolvere il rapporto di lavoro dichiarato valido dal TFN».