Faggiano: «Così ho negato Bruno Alves a Inter e Juve. Gervinho? Resta, ma…»

Faggiano: «Così ho negato Bruno Alves a Inter e Juve. Gervinho? Resta, ma…»
© foto www.imagephotoagency.it

Daniele Faggiano, direttore sportivo del Parma, ha svelato un retroscena su Bruno Alves e ha parlato del futuro

Bruno Alves è stato a un passo da Juve e Inter nel corso del mercato di gennaio. A confermare le indiscrezioni circolate alcuni mesi fa è Daniele Faggiano, direttore sportivo del Parma, che, intervenuto ai microfoni della Gazzetta dello Sport, ha parlato della conferma del portoghese e non solo: «Lui è l’esempio della professionalità, della voglia di arrivare, Bruno è un giocatore prezioso e un uomo che non ci sta a perdere nemmeno a calcio-tennis. Perfettamente integrato fra l’altro, e capace di essere leader. Lo voleva la Juve sì, e anche un’altra big italiana ma io e lui già prima avevamo parlato dell’allungamento di contratto e del progetto-Parma che si sarebbe fondato anche su di lui: appena sono emerse alcune voci, abbiamo concretizzato l’accordo. L’altra big era l’Inter? Non confermo e non smentisco (ride ndr)».

Faggiano ha poi confermato la fiducia a D’Aversa: «A mio parere meriterebbe più apprezzamento da parte di tanti. Roberto ha vinto due campionati e per questa stagione ci avviamo, spero, verso la salvezza. Tradotto: risultati. È un tecnico che vale e che andrebbe certamente apprezzato di più». Chiosa sul futuro di Inglese e Gervinho: «Vediamo. Gervinho è nostro. Noi vogliamo tenerlo, poi sa com’è la storia del… vedere cammello… Però l’idea è quella di ripartire anche da lui».