Gomez: «Ero un po’ arrabbiato per il cambio. Orgogliosi di portare la Champions a Bergamo»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Alejandro Gomez ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio dell’Atalanta contro l’Ajax. Le sue parole

Alejandro Gomez ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio contro l’Ajax. Queste le sue parole.

CHAMPIONS – «Ci rende orgogliosi di portare questa squadra a giocare la Champions League in questa città. Partita tipica, molto intensa, tutte e due volevano vincere. Abbiamo interpretato più in attacco che fare gioco».

CAMBIO – «Ero un po’ arrabbiato per il cambio, perchè eravamo 2-2 e stavamo attaccando. Sono partite belle da giocare e per questo non volevo uscire. Io ho dato la mano al mio compagno che stava entrando con grande rispetto, lui aveva grande voglia di giocare. Sono il 10, sono il capitano…se non mi incazzo io chi si incazza? (ride ndr)»

PRIMO GOL ZAPATA – «Perdevo un tempo se stoppavo la palla. Ho visto che c’era Duvan in area e l’ho messa lì subito sul secondo palo, ho capito subito che dovevo metterla perchè se stoppavo la palla mi mangiava».